Google Home Mini: stop all’unico tasto presente

Google Home Mini è il nuovo speaker bluetooth intelligente presentato poche settimane fa da Google durante il suo ultimo evento in cui abbiamo visto anche i nuovi Google Pixel.

Dopo la presentazione in molti si sono domandati se il prodotto fosse realmente interessante ed alcune testate avevano già avuto modo di metterci le mani sopra.

È stato tuttavia scoperto un fastidioso problema che porta ad un potenziale disturbo della privacy dei possessori causato dal pulsante touch presente sul prodotto. Essendo estremamente sensibile infatti, alcuni addetti ai lavori hanno imputato alla possibilità che qualcosa che non dovesse essere ascolto venisse in realtà ricevuto dai server di Google.

Detto, fatto. L’azienda, che lo abbia fatto volontariamente o meno non lo sappiamo, ha preso atto della sua decisione ed ha preferito disattivare via software il pulsante facendolo così diventare sostanzialmente un prodotto privo di qualsiasi controllo fisico.

Per una volta Google ha dovuto fare quindi un passo dietro dopo una potenziale furbata che poteva rischiare di causargli non pochi problemi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: