HTC One M9 è tanto difficile da smontare quanto il predecessore

Ormai è praticamente arrivato sul mercato e già tramite qualche operatore potete acquistare il nuovo HTC One M9, lo smartphone Android top di gamma di questo inizio 2015 per HTC.

Si tratta di uno dei migliori smarpthone del mercato anche dal punto di vista costruttivo, un elemento ormai che identifica i prodotti della casa taiwanese. Smontare e riparare gli smartphone di questa linea non è mai così facile e, come per i precedenti modelli, i ragazzi di iFixit hanno avuto parecchie difficoltà nei loro test di riparazione.

0.htc_desire_c_photo
Per chi non conoscesse iFixit, è un gruppo di “artigiani degli smartphone” che nel corso degli anni hanno saputo crearsi un palcoscenico importante grazie alle loro guide che mostrano come smontare e ripare i maggiori smartphone presenti sul mercato.

Il risultato ottenuto da HTC One M9, nella scala di riparazione stipulata dalla loro redazione, è identico a quello del precedente modello per via anche dell’utilizzo di materiali e tecniche molto simili. La parte critica, dopo la rimozione della cover posteriore, sta nella posizione della batteria, posta a metà fra due schede di componenti e di conseguenza difficilissima da trovare e sostituire.

Ovviamente è una procedura che non effettueranno gli utenti comuni ogni giorno, allo stesso tempo però un risultato così importante mostra quanta cura HTC abbia mostrato nel realizzare il prodotto ma anche quanto sia difficile per il consumatore poter riparare il prodotto senza incorrere nella garanzia di HTC stessa.

Approfondimenti: Sito web iFixit

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: