Il 2012 di HTC: meno terminali ma di più alta qualità

Logo di HTCA un mese di distanza dal più grande palcoscenico per i produttori di smartphone, il Mobile World Congress di Barcellona, il capo della divisione inglese di HTC Phil Roberson spiega in un’intervista quale sarà la strategia di HTC per il 2012, che si prospetta una netta sterzata rispetto all’anno appena concluso.

Analizzando i dati finanziari HTC ha registrato un leggero calo delle vendite nell’ultimo periodo associabile con il numero eccessivo di terminali lanciati sul mercato in rapida successione nel 2011, soprattutto nell’ultimo periodo dell’anno. Il fatto che si trattasse di varianti di un unico terminale, come HTC Sensation XE o HTC Sensation XL, è servito solo a frammentare le loro proposte sul mercato.

HTC Sensation XE
Roberson afferma che HTC introdurrà un numero minore di terminali sul mercato nel 2012 per concentrarsi sulla qualità. HTC vuole tornare a concentrarsi su ciò che la ha resa grande: un hardware spettacolare e un’ottima esperienza d’uso.

Le nuove uscite si concentreranno soprattutto nella seconda metà del 2012 e l’intenzione è quella di creare uno smartphone top di gamma che possa fare da nuovo riferimento della categoria.

Nell’intervista Roberson dichiara inoltre che HTC ha intenzione di frenare lo sviluppo dei tablet per concentrarsi maggiormente sul mercato degli smartphone, anche se naturalmente HTC non ha intenzione di abbandonare del tutto quel settore.

Approfondimenti: Intervista a Mobile Magazine

Fonte: The Unwired

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: