In Australia gli HTC Desire di Telstra avranno Gingerbread ma perderanno la Sense

Logo di HTC DesireLa telenovela dell’aggiornamento ad Android 2.3 Gingerbread di HTC Desire si aggiorna con notizie che giungono dall’altra parte del mondo. Ricapitolando abbiamo avuto un primo annuncio sull’impossibilità dell’aggiornamento, seguito da un ripensamento con notizie vaghe e coronato da qualche precisazione sui sacrifici necessari per ottenere l’aggiornamento.
Telstra, compagnia telefonica australiana, ha deciso di affrontare la faccenda in modo radicale, infatti ha comunicato che aggiornerà i suoi Desire a Gingerbread togliendo del tutto l’interfaccia Sense. Si tratta di una novità sconvolgente che di sicuro dividerà i possessori del terminale in questione in fazioni avverse fra favorevoli e contrari.

Gli HTC Desire australiani di Telstra avranno Gingerbread ma perderanno la Sense
Anche se l’aggiornamento porterà con sé tutte le migliorie di Gingerbread rispetto a Froyo, che non sono poche, la perdita dell’interfaccia Sense di HTC trasformerà completamente lo smatphone, rendendolo in pratica simile ad un Nexus One senza trackball ma con un po’ più di RAM.

Si potrebbe addirittura arrivare alla situazione paradossale per cui questi utenti per riottenere l’interfaccia Sense presente sul terminale fin dalla sua nascita si vedano costretti a montare un firmware modificato con la sua trasposizione. E voi possessori di Desire, rinuncereste all’interfaccia Sense per ottenere Gingerbread?

Fonte: Android and Me

Rispondi