Primo Hands-on del Kyocera Echo, dispositivo Android dal doppio display

Logo del Kyocera EchoNegli Stati Uniti è appena arrivato sul mercato uno dei dispositivi Android più peculiari che siano stati progettati finora, stiamo parlando del Kyocera Echo, il primo smartphone Android dotato di doppio display touchscreen di cui recentemente abbiamo annunciato il lancio del programma di sviluppo software specifico.
I ragazzi di Android Central hanno realizzato un primo video hands-on di una decina di minuti, accompagnandolo con diverse foto e le loro prime impressioni d’uso, rimandando il giudizio finale del Kyochera Echo al termine della loro prova di due settimane.

Il doppio display del Kyochera Echo
Dal video viene fuori innanzi tutto la robustezza del dispositivo, e in particolare del meccanismo di apertura realizzato in metallo e non in plastica come appariva a prima vista. Viene detto che i display sono molto reattivi, e ciò costituisce sia un bene che un male poiché per aprire il terminale potrà capitare di toccare lo schermo facendo partire delle applicazioni o modificando delle impostazioni.

Come era facile prevedere il doppio schermo comporta un grande consumo della batteria da 1370 mAh. Per questo motivo all’interno della confezione preparata dall’operatore Sprint si trova uno speciale caricabatterie che può servire sia a caricare una seconda batteria fornita in dotazione, identica alla prima, sia tramite un interruttore come caricatore portatile attraverso porta USB.

Le applicazioni sviluppate per funzionare sul doppio schermo di questo dispositivo sono ancora poche e sono contraddistinte da due puntini nell’angolo in basso a destra della loro icona. Il doppio schermo con la possibilità di aprire due applicazioni contemporaneamente aumenta la possibilità del multitasking.

Quando i due schermi affiancati formano un grande display quadrato la quantità di infromazioni visualizzabili aumenta notevolmente, ma ci si deve abituare alla presenza di una barra nera nel mezzo dovuta ai bordi dei singoli schermi.

Molto interessante la possibilità di inclinare lo schermo superiore trasformando  il Kyocera Echo in un minuscolo portatile, con la tastiera nel display interiore e i dati in quello superiore. La tastiera standard installata in questo dispositivo è Swype, che dovrebbe permettere un’immissione dei testi molto veloce.

Indubbiamente si tratta di un dispositivo che incuriosisce molto per la sua capacità di sperimentare forme nuove di fruizione. Bisognerà aspettare il giudizio dopo un uso prolungato e soprattutto l’accoglienza da parte degli utenti per capire se ci si trova davanti ad un curioso esperimento o ad un prodotto realmente valido.

Fonte: Android Central

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: