Recensione HTC Wildfire S

Logo di HTC Wildfire SDopo averne visto di recente l’hands-on vi proproniamo oggi la recensione di HTC Wildfire S, un terminale di fascia media incredibilmente piccolo che però ci ha impressionato grazie ad un’esperienza d’uso davvero completa.
HTC Wildfire S è spinto da un processore Qualcomm da 600 MHz, presenta 512 MB di ROM e 512 MB di RAM, monta come sistema operativo Android 2.3.3 Gingerbread sopra cui si innesta l’interfaccia Sense di HTC nella versione 2.1. Il display capacitivo da 3,2 pollici ha una risoluzione HVGA da 320 x 480 pixel.

HTC Wildfire S visto frontalmente
Quello che colpisce immediatamente del telefono sono le sue dimensioni ridotte: 101,3 mm di altezza, 59,4 mm di larghezza e 12,4 mm di spessore che unito al peso contenuto di appena 105 g vi faranno dimenticare di averlo in tasca.

Sopra il display troviamo la classica scritta HTC con accanto i due sensori di prossimità e luminosità. Ancora più in alto troviamo gli speaker frontali che incorporano un comodissimo led di notifica nell’angolo più a destra.

Sotto il display troviamo i classici quattro tasti di comando di Android in versione soft touch. Sul fianco sinistro è presente il bilanciere del volume in alto e la porta micro-USB in basso; il fianco destro invece è stato lasciato libero. Non c’è nessun tasto dedicato per la fotocamera.

HTC Wildfire S particolare sulla fotocamera 
Sul lato superiore troviamo il tasto di accensione e il jack audio stereo da 3,5 mm per le cuffie. Tra le applicazioni è presente la radio FM per il cui funzionamento sarà necessario inserire le cuffie che fungeranno da antenna. Una scanalatura dietro il tasti di accensione permette l’apertura della cover posteriore.

La fotocamera da 5 Megapixel dotata di flash e autofocus permette la registrazione di video a 640 x 480 pixel in formato 3gp. Tramite l’interfaccia Sense sarà possibile intervenire per regolare diversi settaggi avanzati quali bilanciamento del bianco, esposizione, contrasto, saturazione e sono presenti altre funzioni quali il riconoscimento dei volti.

HTC Wildfire S vista posteriore 
Accanto alla fotocamera è presente la feritoia dello speaker posteriore che restituisce un audio dal buon volume. Nella parte inferiore sono visibili il foro del microfono principale e quello per la riduzione dei rumori di fondo. La cover posteriore è in un materiale plastico gommoso al tatto che offre un buon grip quando si impugna il terminale.

Il processore da 600 MHz riesce a supportare agevolmente la maggior parte del lavoro di un utilizzo standard del telefono senza patire rallentamenti, complici i 512 MB di RAM e l’ottimizzazione effettuata da HTC. Gli unici momenti in cui si avvertono rallentamenti di sistema sono all’accensione quando il terminale deve aggiornare tutti i widget e sincronizzare i dati oppure durante i compiti più pesanti quali la riproduzione dei video o determinati giochi.

L’interfaccia Sense ci offre sette schermate da personalizzare a nostro piacimento. Una volta aggiornati i widget passare da una pagina all’altra è fluido e pizzicando lo schermo due dita vedremo l’anteprima di tutte e sette le pagine per poterci muovere più velocemente da una o l’altra o ridefinirne l’ordine.

La Sense costituisce la marcia in più che rende molto gradevole l’utilizzo di questo terminale. Nella tendina delle notifiche sono presenti le ultime applicazioni aperte per agevolare il multitasking, inoltre una seconda tabella fornisce un alenco di comandi rapidi per gestire WiFi, Bluetooth, GPS e altre funzioni.

HTC Wildfire S menu applicazioni
Lo scorrimento delle applicazioni nel menù avviene a schermate di 16 applicazioni per volta, con la possibilità di visualizzare tutte le applicazioni, quelle preferite o quelle scaricate da noi. Non mancano funzioni per la disinstallazione veloce delle applicazioni o per la loro condivisione. 

La parte telefonica è molto buona, sia come ricezione del segnale che come audio di conversazione. Anche qui l’interfaccia Sense offre funzioni aggiuntive come l’integrazione dei contatti con i social network e la possibilità di accedere a tutte le conversazioni intraprese con loro, siano esse mail, SMS, tweet o post e foto su Facebook.

La navigazione internet è discreta. Le dimensioni ridotte del display costringono ad usare spesso lo zoom e si avverte qualche impuntamento nello scrolling della pagine. La potenza del processore non è sufficiente per poter utilizzare Flash Player, che infatti non sarà accessibile nemmeno nel Market di Android.

L’aggancio del GPS avviene in tempi standard e la navigazione con Google Navigatore avviene senza problemi di sorta o perdita di segnale.

HTC Wildfire S batteria 
La batteria da 1230 mAh permette di arrivare a sera senza problemi con un uso normale, complice il display dalla bassa risoluzione. La batteria si ricarica velocemente e anche i tempi di accensione del terminale sono ridotti grazie all’utilizzo di default del fast boot.

HTC Wildfire S cavetteria 
Nella confezione sono presenti il cavo USB/micro-USB per la sincronizzazione dei dati con il computer e l’alimentazione e un paio di cuffie con tasto di pausa e clip di aggancio.

In conclusione se vi piacciono i terminali dalle dimensioni ridotte HTC Wildfire S offre un ottimo rapporto qualità/prezzo e la Sense dona l’impressione di avere a che fare con un telefono completo in cui i pregi sono più numerosi dei pochi difetti.

L’HTC Wildfire S è in vendita in Italia al prezzo al pubblico di € 299.

Pro

  • Dimensioni e peso ridotti
  • Praticità e completezza dell’interfaccia Sense
  • Qualità costruttiva
  • Potenza dell’audio
  • Led di notifica

Contro

  • Assenza del Flash Player
  • Rallentamenti nei compiti più pesanti

Caratteristiche tecniche

  • Sistema operativo Android 2.3.3 Gingerbread
  • Funzioni telefoniche Quad-band GSM/GPRS/EDGE (850/900/1800/1900 MHz) e UMTS/HSPA 900 MHz (HSDPA a 7,2 Mbps, HSUPA a 384 Kbps)
  • Display LCD TFT da 3.2 pollici con risoluzione HVGA (320 x 480 pixel e multitouch)
  • Processore Qualcomm a 600 MHz
  • WiFi 802.11 b/g/n
  • Bluetooth 3.0 con FTP/OPP, A2DP per auricolari e cuffie stereo wireless, PBAP per accesso alla rubrica dal sistema a bordo auto
  • 512 MB di ROM di cui 150 MB accessibili all’utente
  • 512 MB di RAM
  • Fotocamera  CMOS da 5 Megapixel con Autofocus e flash
  • Ricevitore GPS integrato con supporto A-GPS
  • Bussola digitale
  • Sensore di prossimità
  • Sensore di luce ambientale
  • Jack audio stereo da 3,5 mm
  • Slot microSD (fino a 32 GB)
  • Connettore micro-USB standard (micro-USB 2.0 a 5 pin)
  • Batteria agli ioni di litio da 1230 mAh
  • Dimensioni 101,3 x 59,4 x 12,4 mm
  • Peso 105 g

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: