Addio Bump, il servizio smetterà di funzionare il 31 gennaio

Logo di BumpIl servizio di trasferimento dati Bump smetterà di funzionare alla fine di gennaio, cinque mesi dopo l’acquisizione della società da parte di Google. Gli ingegneri dietro questa applicazione smetteranno di svilupparla per lavorare su altri progetti dentro Google.

Stessa fine toccherà all’applicazione di fotografia sociale Flock, l’altro prodotto della compagnia. Tutti gli utenti di queste due appliazioni avranno tempo fino al 31 gennaio per esportare i propri dati, dopo di che le applicazioni saranno tolte dai vari market, smetteranno di funzionare e tutti i dati saranno cancellati.

Bump 
Nell’annuncio ufficiale dell’acquisizione era stato detto solo che le due applicazioni avrebbero continuato a funzionare nell’immediato futuro, in attesa di ulteriori notizie, senza quindi promettere nulla circa il suo sviluppo futuro.

Quella di acquisire software house per sfruttarne gli sviluppatori e determinate funzionalità è una pratica comune per i grandi colossi dell’informatica, spesso infatti è più pratico ed economico che cercare di emularne il funzionamento partendo da zero.

Vedremo se in futuro saremo in grado di riconoscere l’operato dei creatori di Bump nelle future versioni di Android o in determinate applicazioni proprietarie di Google.

Approfondimenti: Annuncio sul blog ufficiale di Bump

Fonte: The Verge 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: