Google compra Bump, il software per scambiare dati tra i dispositivi

Logo di BumpCome hanno già riportato i nostri colleghi di Hi-Tech Italy, poche ore fa Google ha acquistato la software house dietro Bump, uno dei primi sistemi per consentire lo scambio di dati fra dispositivi in modo semplice e immediato.

Anche se è in giro da molti anni ed è riuscita ad ottenere accordi con altre società come per esempio Paypal, Bump non era mai riuscita a diffondersi più di tanto. Dopo l’acquisizione odierna è possibile che la tecnologia alla base dell’applicazione venga integrata direttamente all’interno del sistema operativo Android ampliando ulteriormente le opzioni di condivisione dei dati.

Bump 
Per chi non la conoscesse, Bump è un’appliczione che permette di scambiare contatti telefonici, foto, video e files tra due smartphone oppure tra uno smartphone e un computer. Entrambi i dispositivi devono avere l’applicazione aperta ed essere collegati ad internet: sfruttando l’accelerometro il software riconosce i due dispositivi che si scontrano ed effettua lo scambio di dati tramite i loro server.
 
In un post sul loro blog ufficiale, la compagnia ha dichiarato che per il momento sia Bump che Flock, l’altra applicazione della software house specifica per la condivisione in gruppo di foto, continueranno a funzionare regolarmente in attesa di ulteriori notizia sulla futura integrazione dei loro servizi in Google.

Approfondimenti: Annuncio sul blog ufficiale di Bump

Fonte: The Verge 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: