LG strizza l’occhio alle imprese con il sistema di protezione dati per smartphone GATE

Logo di LG ElectronicsNegli Stati Uniti si sta ampliando sempre di più la possibilità di utilizzare il proprio smartphone per usi lavorativi invece di riceverne uno dedicato dall’azienda: si tratta del cosiddetto BYOD, ovvero “bring your own device”.

Se prima questo campo era esclusivo solo di BlackBerry adesso sia Apple che Samsung si sono attrezzate per offrire la necessaria infrastruttura di sicurezza dei dati, quest’ultima con il sistema KNOX. Adesso anche LG Electronics fa il suo debutto con il proprio sistema GATE

LG Gate per la sicurezza dei dati personali e lavorativi 
Non sono stati ancora diramati tutti i dettagli, ma LG GATE consentirà la crittazione hardware dei dati presenti sullo smartphone, l’impiego di Virtual Private Networks per le comunicazioni sicure con i server della propria compagnia e probabilmente la gestione da remoto delle applicazioni lavorative.
 
Il primo dispositivo su cui sarà abilitato questo servizio è LG G2, l’attuale smartphone top di gamma della compagnia, ma non è escluso che possa essere presto esteso ad altri terminali.

Fonte: Android Community 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: