Apple fa causa ad Amazon per l’App Store

Logo di AmazonVoci insistenti danno come imminente il lancio del nuovo Amazon AppStore che ancora prima di vedere la luce deve già affrontare i suoi primi guai. Non si tratta di problemi tecnici hardware o software bensì di una cara vecchia azione legale per violazione di copyright intentata da Apple.
La causa è stata intentata il 18 marzo in California per l’utilizzo improprio del termine “App Store” di cui Apple ha depositato il marchio. L’azienda di Cupertino ha chiesto alla corte di impedire ad Amazon di usare quel nome e ha anche preteso un risarcimento danni. Apple ha deciso di rivolgersi al tribunale dopo tre tentativi di comunicare con Amazon andati a vuoto.

Amazon Appstore 
Amazon avrebbe iniziato ad usare il termine incriminato per attrarre sviluppatori alla propria piattaforma. Inoltre, per pubblicizzarsi, avrebbe usato l’imminente lancio del gioco Angry Birds Rio e Angry Birds è il marchio di un celebre programma in vendita nell’App Store per cui si avrebbe concorrenza sleale.

Già in passato la Microsoft si era opposta alla richiesta di Apple di registrare il marchio Appstore affermando che il termine era troppo generico. In quell’occasione la Apple non aveva perso l’occasione per rinfacciare a Microsoft la registrazione di marchi come Word e Windows. Non resta che vedere quale sarà il pronunciamento della corte.

Fonte: Bloomberg 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: