Google Wallet: Paypal denuncia Google per appropriazione di segreti commerciali

Logo di PaypalAlla fine della scorsa settimana vi abbiamo comunicato l’annuncio del nuovo servizio di pagamento tramite cellulare Google Wallet che funzione sfruttando la tecnologia NFC, l’omonima applicazione e interlacciandosi con il servizio Google Offers vuole imporsi come il terzo passo dell’evoluzione del pagamento, dopo i contanti e le carte di credito.
A guastare la festa a Google arriva la notizia dopo appena poche ore dal lancio di una causa intentata da Paypal, il colosso dei pagamenti online di proprietà di Ebay. Al centro della vicenda ci sono due ex dipendenti di Paypal che sarebbero poi stati assunti da Google e avrebbero portato con loro i segreti tecnici e commerciali della loro precedente compagnia.

Il nuovo servizio di pagamenti Google Wallet
Osama Bedier avrebbe condotto un colloquio di lavoro con Google proprio nel bel mezzo delle trattative tra Google e Paypal senza che i suoi datori di lavoro ne sapessero niente. Google avrebbe quindi attratto l’allora dirigente di Paypal e questi avrebbe portato con sè i segreti commerciali di cui era conoscenza, sfruttandoli per lanciare questo nuovo servizio.

A convincere Bedier a cambiare compagnia sarebbe stata Stephanie Tilenius, a sua volta ex dipendente Paypal che avrebbe violato le clausole del suo precedente contratto andando a lavorare per Google un mese prima della scadenza del contratto stesso per diventare Vice Presidente del Commercio della casa di Mountain View. Per contratto Tilenius non avrebbe dovuto recrutare ex colleghi.

Non ci sono ancora reazioni ufficiali da parte di Google in questa complicata storia di ex dipendenti, segreti tecnici, commerciali e nuove tecnologie che rischiano di far crollare precedenti assetti del mercato. Se questa storia dovesse finire in tribunale non farebbe certo bene al nascituro progetto di Google.

Fonte: Bloomberg

 

Rispondi