Il servizio di noleggio film per Android sarà inaccessibile per i terminali dotati di root

Logo di Android MarketAnnunciato nemmeno due settimane fa durante la conferenza Google I/O 2011, il nuovo servizio di noleggio film Google Movie Rental è già occasione di imbarazzo per il colosso di Mountain View. Non sarà infatti possibile usufruire di questo servizio su dispositivi provvisti di permessi di root.
Anche se non è affatto obbligatorio ottenere i permessi di root del proprio terminale, operazione potenzialmente non esente da rischi, gli utenti più smaliziati di Android tentano spesso questa strada, che per alcuni smartphone rappresenta anche l’unico modo per ottenere le versioni più recenti del sistema operativo Android

Nuovo servizio Google Movie Rentals
Gli utenti statunitensi che cercassero di noleggiare un film con un dispositivo rootato si vedrebbero comparire un messaggio di errore che giustifica l’impossibilità di recuperare il video a causa di problemi legati al copyright. Si tratta indubbiamente del risultato di qualche clausola commerciale dell’accordo stipulato fra Google e le case cinematografiche.

A farne le spese sarebbe quindi il nucleo forte di utenti Android, coloro che si scaldano appena pensano che la natura open source del loro amato sistema operativo sia in dubbio o che proprio della possibilità di ottenere i permessi di root fanno il metro di giudizio per preferire un terminale Android ad un altro o l’intero ecosistema Android a piattaforme chiuse come iOS.

Ecco, proprio a questi utenti più fedeli, ferventi e suscettibili Google ha appena dato una bacchettata sulle mani e molti di loro stanno esprimendo il proprio dissenso per essere stati implicitamente equiparati a pirati. Per il nuovo servizio di noleggio di film di Google la strada non poteva essere più in salita.

Fonte: Android Central

 

Rispondi