Saab porta Android sulle auto con IQon

Logo SaabUno dei punti di forza del sistema operativo Android è la sua natura open-source che lo rende facilmente adattabile a diversi utilizzi. Se fino ad adesso siamo stati abituati a pensare principalmente a smartphone e tablet, c’è chi è andato oltre e ha scelto di adoperare Android per rinnovare il mondo dell’automobile.
Saab approfitta della vetrina del Salone dell’Auto di Ginevra per presentare IQon, il suo nuovo sistema di infotainment basato su Android e montato sulla concept car PhoeniX. Tramite un ampio display in vetro da otto pollici gli automobilisti potranno scaricare delle applicazioni create appositamente per l’uso su strada. Non solo intrattenimento ma anche telematica, controllo e diagnostica dei sistemi.

 Schermata di Saab IQON
Saab intende applicare il concetto di Open Innovation al settore auto fornendo agli sviluppatori l’accesso ai segnali di oltre 500 sensori distribuiti in tutto il veicolo. I dati riguarderanno ad esempio la velocità, posizione e direzione di marcia del veicolo, la rapidità di imbardata, l’angolo di sterzo, il grado di impegno del guidatore, il regime del motore e la coppia erogata, la temperatura interna ed esterna, la pressione barometrica e la posizione del sole.

Le applicazioni saranno raccolte all’interno di un market dedicato e per garantire la sicurezza ognuna di loro sarà valutata e approvata da Saab prima di essere proposta ai clienti. Un modem integrato alla vettura permetterà di avere il sistema e le applicazioni sempre aggiornate per tutto il ciclo vitale del veicolo.

Si tratta inoltre di un sistema di comunicazione remota bidiirezionale con il concessionario Saab, che potrà avere accesso ai dati telemetrici del veicolo, eseguire diagnosi, fissare appuntamenti di manutenzione o installare nuove funzionalità di bordo. Sarà possibile inoltre avere accesso a contenuti specifici per i diversi Stati e in futuro si potrà avere accesso a notifiche in push basate su servizi di geolocalizzazione.

Per quanto riguarda poi l’intrattenimento saranno disponibili player sia audio che video, con la possibilità di avere accesso ai dati salvati in locale, accoppiare i nostri dispositivi portatili o ricevere direttamente un flusso dati in streaming, per esempio attraverso servizi quali Pandora o Spotify.

La versione beta del sistema IQon è già in fase di collaudo a bordo di una flotta di auto sperimentali.

Approfondimenti: video di presentazione del sistema IQon 

Fonte: Endgadget

 

Rispondi