Ora Android Auto ti verifica anche la qualità dei cavetti Smartphone – USB che utilizzi

0
138

Una nuova funzionalità disponibile in Android Auto ci consentirebbe di verificare la qualità dei cavi USB-C che utilizziamo. Così facendo, non ci sarà più il rischio di far uso di uno strumento difettoso e malfunzionante. Ma di che opzione si tratta, e come si attiva?

Ora Android Auto ti verifica anche la qualità dei cavetti Smartphone - USB che utilizzi
Android Auto, proprio come Apple Car, tende ad essere aggiornato di continuo – Androiditaly.com

Google ci stupisce in grande con il ritorno degli update per Android Auto, i quali ci permetteranno di sapere se il cavo utilizzato per connettere uno smartphone al sistema di infotainment sia ben messo o meno. Questo strumento, che prende il nome “USB Startup Diagnostics”, è disponibile a partire dalla versione 7.5.121104 di Android Auto.

Il che non è male dal momento che ci sono diversi cavi USB in circolazione con differenti qualità e specifiche interessanti. Infatti, sappiate che non sia scontato che tutti siano in grado di offrire le caratteristiche giuste per supportare al meglio Android Auto. Inoltre, è stato sviluppato anche per aiutare gli utenti in modo tale che fossero in grado di effettuare una serie di test allo scopo di determinare se la velocità di trasmissione dati offerta dal cavo utilizzato sia sufficiente o meno.

L’uso della feature

Ora Android Auto ti verifica anche la qualità dei cavetti Smartphone - USB che utilizzi
Con questa nuova funzionalità, ora sarà più facile capire quale sia il problema del cavo – Androiditaly.com

Sarà accessibile nella sezione “Guida alla connessione” dell’applicazione Android, e visto e considerato che accada spesso non si esclude l’evenienza che Google decide di introdurre soltanto gradualmente questa funzione; alcuni potrebbero averla prima di altri, quindi tenete a mente di aggiornare il sistema dato che, la feature, potrebbe uscire da un momento all’altro.

In ogni caso, seppur la ricarica cablata sia ancora la più diffusa, quella wireless è sicuramente più comoda nonostante siano molte le auto che, nel 2022, offrono questo sistema di connessione. Per superare il seguente limite, è possibile far uso di soluzioni alternative ed essenziali come Carsifi, di cui se ne era già discusso in passato e in diverse occasioni.

Tenete a mente che questa sia soltanto una delle tante modifiche che presto raggiungeranno Android Auto, rendendola un’app migliore senza ombra di dubbio. Sia l’interfaccia utente che il resto subiranno sempre più miglioramenti con il passare del tempo, quindi ci conviene non abbandonare il software e restare aggiornati con quello che sia in grado di offrire. Siamo anche sicuri del fatto che, più in là, si avrà modo di far utilizzo di altre tipologie di funzionalità uniche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here