DAZN per la Stagione 22/23 cambia il modo di chiedere i rimborsi in caso di disservizio: ecco cosa sapere

0
24

DAZN continua a fornirci informazioni interessanti per poter migliorare l’esperienza che il servizio può generalmente offrire. Questo, ovviamente, serve a rendere la piattaforma di streaming maggiormente “appetibile” a tutti noi. Ma che cosa dobbiamo sapere al riguardo?

DAZN per la Stagione 22/23 cambia il modo di chiedere i rimborsi in caso di disservizio: ecco cosa sapere
DANZ spiega molto bene in che maniera funzioneranno i suoi servizi e anche come potremmo usarli in base alle nostre esigenze – Androiditaly.com

Durante l’audizione alla Camera del CEO di DAZN ha fatto il suo grande intervento Romano Righetti, il Segretario Generale, che ha fornito dei nuovi dettagli sul funzionamento del sistema di rimborsi e che ha messo in campo la piattaforma per mettere a disposizione i supporti degli utenti in caso di problemi con la visione dei match in corso. In poche parole non dovremmo più preoccuparci di rimanere insoddisfatti di quello che propone la piattaforma, dunque non stupiamoci troppo di questi cambiamenti.

Inoltre, l’uomo ha anche detto che qualora ci fossero altri tipi di dilemma, tutti gli iscritti vedranno comparire un popup con un codice QR che, se inquadrato col telefonino, gli darà la possibilità di ottenere tutte le informazioni su come settare la visione delle partite. Ma quali sono gli altri dettagli di cui dovremmo essere al corrente? Vediamo di capirlo.

DAZN, dunque, sta avendo da sempre delle ottime idee per riuscire a convincere tutti noi della grande efficienza che porta il suo servizio, e per capire meglio la questione basti pensare che cosa ha voluto fare nel corso di questi mesi. Infatti, in vista del fatto che ci fossero non pochi problemi di cui occuparsene, hanno sistemato la questione sia del multidispositivo che del costo degli abbonamenti. E adesso, come se non bastasse, hanno pure migliorato l’attività di supporto; non potevamo chiedere di meglio. Concludiamo lasciandovi una loro dichiarazione da considerare:

Ciascun cliente potrà accedere sul proprio account a una pagina che gli darà la misura della qualità percepita durante gli eventi trasmessi dalla app. La misura sarà definita da quattro indicatori che sono tempo, modalità di accesso alla piattaforma, modalità di accesso all’evento e la risoluzione minima, che in presenza di determinate condizioni di connettività deve essere erogata dalla app. Questa è un’area che ci sta impegnando molto anche perché è una delle misure che rispetto agli altri competitor e OTT è abbastanza innovativa e i tecnici stanno lavorando per un rilascio nella prima fase del campionato”.

🔴 Fonte: www.tech.everyeye.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here