Addio silicio: un altro materiale lo sostituirà nei componenti hardware del futuro

0
14

Creare un materiale per soppiantare il silicio nella produzione dei semiconduttori è l’obiettivo a cui si punta or al MIT. Si tratta dell’arseniuro di boro cubico, che presenta maggiore resistenza alle basse temperature, più conducibile e più efficiente. 

struttura cristallina
Un composto di boro e arsenico potrebbe essere la nuova base dei semiconduttori. – Androiditaly.com

Usare il silicio per realizzare i semiconduttori comporta alcuni sacrifici dovuti alla natura del materiale. Questo elemento infatti non conduce bene il calore ed è la ragione principale per cui i dispositivi elettronici tendono a surriscaldarsi. Ecco come mai in molti cercano di sviluppare idee per materiali alternativi da impiegare nei chip e non solo, tra cui anche la plastica. Questa soluzione appare economica ma comunque richiederà di essere rivista ancora a lungo.

La ricerca che però ha preso piede al Massachusets Institute Of Technology (comunemente detto MIT) dell’Università di Houston però è davvero promettente. In un articolo che è riuscito a guadagnarsi addirittura le pagine della famosa rivista Science parlano di quello che per loro sarebbe il sostituto perfetto: l’arseniuro di boro cubico. In inglese si abbrevia con BAs (cubic boron arsenide).

La conducibilità termica di questo materiale risulta infatti di ben 10 volte superiore rispetto a quella del silicio. In altre parole, il calore viene disperso molto meglio, riducendo il rischio di surriscaldare le componenti hardware. Inoltre sempre l’arseniuro di boro cubico consente un’alta mobilità agli elettroni, conducendo bene la corrente elettrica.

Ridurre l’accumulo di calore è un problema comune

chip silicio
Non sono solo i chip di computer e telefoni a dover investire su altri materiali. – Androiditaly.com

Il problema legato al surriscaldamento e ai rischi che comporta è noto da anni anche per quanto riguarda i veicoli elettrici. La stessa Tesla sta sostituendo nei propri modelli di auto le componenti in silicio con un altro materiale, non quello scoperto al MIT bensì il carburo di silicio. Questo risulta meno efficiente dell’arseniuro di boro cubico in termini di dispersione del calore ma comunque risulta dissiparlo molto meglio rispetto al silicio.

Nonostante questo articolo faccia sperare già in una svolta epocale va detto che finora il materiale è stato prodotto solo in laboratorio. Occorre ancora valutare diversi aspetti della ricerca del MIT per capire se il nuovo semiconduttore possa essere vantaggioso in termini di costi e di praticità. Finora pare che un grosso svantaggio del BAs sia proprio che risulta molto più complesso da produrre, e quindi potrebbe venire impiegato solo per determinati circuiti.

 

🔴 FONTI: cheersonic-liquid.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here