Rivestimento tech per le auto: mai più graffi grazie all’ultima invenzione dei ricercatori coreani

0
45

In Corea è stato progettato un nuovo rivestimento molto resistente e che potrebbe salvaguardare le automobili di tutto il mondo da graffi o da altri tipi di danneggiamenti simili. Ma come è stato fatto, e fino a quanto può essere utile?

Rivestimento tech per le auto: mai più graffi grazie all'ultima invenzione dei ricercatori coreani
Lucidare la nostra auto non basta a volte – Androiditaly.com

I ricercatori coreani hanno progettato un rivestimento protettivo per superfici in grado di auto ripararsi in caso di danni anche profondi, come graffi e solchi per esempio, semplicemente tramite l’esposizione alla luce del Sole per un periodo relativamente breve, sino a soli 30 minuti in sostanza. Lo hanno sviluppato nel Korea Research Institute of Chemical Technology, riuscendo a creare un materiale che è al tempo stesso resistente, ma anche in grado di auto-ripararsi velocemente.

Parliamo di due caratteristiche che fino ad oggi sono state per lo più esclusive, se non singolari o generalmente separate. In più, il materiale sviluppato dai ricercatori è completamente trasparente, lasciando quindi intatto l’aspetto della superficie che va a proteggere. Non serve aggiungere pure che un tale rivestimento troverebbe la sua applicazione ideale nella protezione delle carrozzerie delle auto. Ma che risultati hanno ottenuto con le varie sperimentazioni fatte al riguardo?

I grandi risvolti dati dal nuovo materiale

Rivestimento tech per le auto: mai più graffi grazie all'ultima invenzione dei ricercatori coreani
E’ sicuramente un’ottima soluzione questa, anche se non sembra all’apparenza – Androiditaly.com

Gli esiti ottenuti non sono stati affatto male, perché grazie ad una particolare combinazione di polimeri dotati di legami chimici dinamici, sono stati capaci di rompersi a causa di uno stimolo esterno e di ricomporsi nella loro forma originale. Quanto detto avviene tramite il calore che viene assorbito dalla luce del Sole grazie ad un colorante fototermico organico molto sensibile alla componente infrarossa della luce solare.

Ecco come mai quando la radiazione infrarossa è assorbita dal colorante, la superficie del rivestimento si alza permettendo ai legami chimici del polimero di riformarsi dove sono stati danneggiati. Gli esperti in materia hanno anche dimostrato il funzionamento del rivestimento su un modello giocattolo di automobile, illustrando come concentrando la luce del Sole con una lente sia possibile accelerare il processo, portando il tempo di riparazione a poche decine di secondi.

Addirittura, con il Sole di mezzogiorno, i graffi si sono riparati da soli in circa 30 minuti. Il nuovo rivestimento, diversamente da alcune soluzioni commerciali oggi presenti sul mercato, può riparare danni che si sono formati più volte anche nello stesso punto. Oltre che nel settore delle auto, questa incredibile invenzione potrebbe essere adottata anche nella schermi degli smartphone e dei tablet.

🔴 Fonte: www.dmove.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here