Il drone non è un giocattolo, multa da 33 mila euro in piazza Duomo

0
384

Milano, un turista fa volare un drone in piazza Duomo. Multa da 33mila euro e denuncia per l’uomo, sanzionato in base al codice della navigazione: aveva fatto volare il mezzo dal sagrato della cattedrale.

Drone in piazza Duomo
Esempio di drone. Il drone in piazza Duomo era molto più piccolo, eppure necessitava di un’autorizzazione specifica mancante.

A volte pensi di non far nulla di male utilizzando un drone, eppure non è così. Dotato di videocamera e GPS Mavic Air 2, il drone che ha fatto parlare di sé è partito dal sagrato del Duomo. Per un turista messicano era un modo per fare video e scattare foto eccezionali. Ma sono intervenuti i vigili del Nucleo Operativo Duomo per far atterrare il drone, e il turista di 41 anni ha compreso il grossolano errore. I vigili lo hanno denunciato per violazione del codice della navigazione e gli hanno fornito un verbale con la cifra record di 33mila euro. La norma violata assimila il drone a un aeromobile, che non può alzarsi senza autorizzazione.

I vigili hanno sequestrato il mezzo. L’articolo 1231 del codice prevede una pena fino a 3 mesi per l’inosservanza di norme sulla sicurezza della navigazione. Nel verbale pare si faccia riferimento anche al fatto che il drone è decollato in piazza Duomo, luogo considerato “area critica”. È il terzo sequestro di droni quest’anno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> 5G, in Italia Napoli è la più veloce: il report di Ookla

La risposta della difesa

L’avvocato che segue il caso del turista afferma che “La sanzione appare sproporzionata, in quanto riferita a un drone di 500 grammi per riprese amatoriale. E non c’era nessun cartello che segnalasse il divieto. È difficile che i turisti possano conoscere le regole EASA e sarebbe opportuna una campagna d’informazione con cartelli multilingua“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Web tax, le multinazionali d’accordo: sono così convenienti?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here