PostePay tassata: assurdo ma una nuova tassa colpirà la tanto utilizzata carta di Poste

0
207

Impennata dei prezzi sul servizio anche in Poste Italiane che applica una maggiorazione su uno strumento molto diffuso 

rincari poste pay 14122021 - Androiditaly.com
Una prospettiva non delle più rosee attende i clienti di Poste Italiane in possesso della Postepay Evolution a causa di una escalation sui prezzi del servizio – Androiditaly.com

La giornata di lunedì 13 dicembre si apre su uno scenario poco gradevole per tutti i clienti di Poste Italiane che hanno sottoscritto un contratto per l’usufruire dei servizi erogati tramite la carta prepagata Postepay Evolution.

La diffusione delle carte digitali e degli acquisti online, legata soprattutto alla pandemia, è stata una leva importante per la diffusione di questa tipologia di strumenti digitali. A decretare però una maggiore capillarità del prodotto sul mercato italiano ha contribuito la convenienza della sottoscrizione di questo prodotto. Che ha da sempre garantito il connubio tra qualità e prezzo.

LEGGI ANCHE: Alle Poste ora paghi anche per fare lo SPID: ecco cos’è cambiato

Ma, complice la crescita esponenziale delle transazioni del comparto, la società ha decretato una rivalutazione dei tassi e una riparametrazione dei costi del servizio.

Come cambierà la tariffa legata a Postepay Evolution in un momento economico contraddistinto dai ricavi

poste pay evolution2 rincari poste pay 14122021 - Androiditaly.com
Il rincaro che attende i clienti potrebbe essere la causa una motivazione per mettere fine al connubio che lega gli utenti a Postepay Evolution? – Androiditaly.com

Che l’azienda abbia legittimamente optato per la ricalibrazione del prezzo relativo al prodotto è più che lecito. La domanda invece che ci poniamo è se fosse il momento opportuno per applicare questa maggiorazione. Sopratutto in un momento storico e sociale contraddistinto da un’aumento generalizzato di tutti i settori.

Al netto di questa doverosa riflessione, possiamo prendere il toro per le corna e procedere alla valutazione della proposta unilaterale legata ai termini e condizioni di utilizzo della carta. Postepay infatti subirà un aumento del canone annuo, che passa dagli attuali 10€ ai 12€. Questo incremento va a toccare le tasche di tutti i clienti, e non solo di quelli che hanno sottoscritto il servizio prima del 1 gennaio 2019.

L’attivazione invece è attestata a 5€, ricordando la necessità di effettuare una prima ricarica del valore di 15€. Il prelievo presso gli sportelli di Poste è mantenuto a titolo gratuito, diversamente da quello effettuato presso altri circuiti bancari, tariffato a 2€ per ogni operazione eseguita.

LEGGI ANCHE: Poste Mobile alla carica: la sua offerta migliore solo per una settimana in promozione

Non sappiamo se questa decisione societaria allontanerà davvero i clienti, tuttavia potrebbe non passare inosservata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here