Attenzione è così che rubano il tuo account di WhatsApp: impara queste piccole mosse per difenderti

0
97

Abbiamo parlato molto spesso di  truffe che hanno interessato WhatsApp, ma questa rivolta vi vogliamo vertice sull’ultima “moda”: rubare un profilo utente sull’app. Ecco come difendervi.

Ecco come vi rubano il profilo di Whatsapp – Androiditaly.com

Sembra quasi un gioco  premi, eppure ogni settimana ci arrivano notizie su truffe online. La nuova truffa che vi vogliamo illustrare, mette a rischio l’account WhatsApp: i truffatori tentano di rubare l’account con una certa mossa che ora vi andremo a spiegare nel dettaglio. Questa truffa che sta mettendo a rischio milioni di utenti dell’app di messaggistica istantanea più usata del mondo tenta di rubare account dell’utente, con tutti i suoi contatti. Come funziona e come ci si può difendere? Eccolo spiegato.

WhatsApp: la nuova truffa che  ruba l’account

La truffa questa volta si fa furba, perchè conta sulla distrazione dell’utente che, magari mentre parla, digita qualcosa sullo schermo che non dovrebbe digitare, o semplicemente non fa caso ad alcuni dettagli, sicuro di quello che fa tutti i giorni. Vediamo come funziona il raggiro: è stato intercettato dalla Polizia Postale che ne ha descritto il meccanismo che vi riportiamo qui sotto.

Prima di tutto, i truffatori inviano alle potenziali vittime un sms in cui richiedono il codice di attivazione del proprio account WhatsApp. Utile, soprattutto se l’utente ha cambiato dispositivo da poco. Per conquistare la fiducia dell’utente, dall’sms di richiesta risulta come mittente un contatto presente nella rubrica, ergo una persona fidata. Chi cade nella trappola e risponde al messaggio comunicando il codice di attivazione, sicuro e tranquillo, subisce il cosiddetto  furto dell’account WhatsApp. Una volta finito nelle mani dei cybercriminali, sarebbe difficile recuperarlo. Addio al profilo, ai contatti e ai dati sensibili.

Come progettersi dalla truffa del momento

Ecco come funziona la truffa e cosa fare – Androiditaly.com

Per prima cosa, MAI comunicare dati sensibili via Whatsapp a nessuno, neanche a vostra madre, potrebbe esserci dietro un cybercriminale. Se poi non siete convinti di un messaggio, allora chiamate direttamente la persona che vi ha chiesto il codice d’attivazione. Una conferma vocale è sempre una prova scottante. Non siate precipitosi. In caso di avvenuto scambio, bloccate il vostro conto corrente e rivolgetevi alla polizia, che saprà come arginare i danni. La cosa importante è una : mai comunicare a nessuno i vostri dati sensibili per messaggio, perchè non sarete mai sicuri che non ci sia un cybercriminale dietro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here