Intel prepara l’acceleratore per blockchain; sarà 1.000 volte superiore ad una GPU

0
170

Intel vuole entrare ufficialmente nel criptomining, ed è proprio per questa ragione che vuole sviluppare un acceleratore per il blockchain. Ma quanto sarà prestante questo nuovo componente rispetto a tanti altri che già conosciamo?

Intel prepara l'acceleratore per blockchain; sarà 1.000 volte superiore ad una GPU
Il nuovo chip di Intel, il quale si pensa possa uscire tra pochi mesi – Androiditaly.com

L’interesse di Intel nei confronti del mondo della blockchain è iniziato il mese scorso, esattamente quando sono stati scoperti sia l’ASIC Bonanza Mine che l’accordo con la startup del settore criptomining chiamata GRIID. Fino a quel momento non sono stati rilasciati commenti di alcun genere, mentre adesso pare che siano venute a galla alcune informazioni interessanti.

Infatti Raja Koduri, il General Manager dell’Accelerated Computing Systems and Graphics Group, ha pubblicato un post dove ha confermato l’importanza dell’azienda nel “contribuire allo sviluppo delle tecnologie basate sulla blockchain con una roadmap di acceleratori efficienti dal punto di vista energetico. La casa di Santa Clara si impegnerà e promuoverà un ecosistema blockchain aperto e sicuro e aiuterà a far progredire questa tecnologia in modo responsabile e sostenibile“.

Le dichiarazioni di Intel in merito

Intel prepara l'acceleratore per blockchain; sarà 1.000 volte superiore ad una GPU
La questione del mining delle criptovalute nelle blockchain va avanti, ormai, da diversi anni – Androiditaly.com

Il direttore della società, come ha anche dichiarato, si è dimostrato abbastanza
consapevole del fatto che alcune blockchain richiedono un’enorme quantità di potenza di calcolo, che purtroppo si traduce in un’immensa quantità di energia“, ragione per la quale Intel vorrebbe garantire il miglior rapporto raggiungibile tra prestazioni e consumi.

È stato anche confermato che questo nuovo acceleratore per la blockchain sarà realizzato con successo quest’anno: “Abbiamo rapporti diretti con i clienti che condividono i nostri obiettivi di sostenibilità. Argo Blockchain, BLOCK (precedentemente nota come Square) e GRIID Infrastructure sono tra i nostri primi clienti per questo prodotto in arrivo“.

E oltre ad affermare che la produzione del nuovo chip non modificherà in alcun modo la tappa successiva per quanto riguarda la progettazione dei processori o di altri componenti, viene detto anche ciò: “Intel Labs ha dedicato decenni di ricerca alla crittografia, alle tecniche di hashing e ai circuiti a bassissima tensione. Ci aspettiamo che le nostre innovazioni costituiscano un acceleratore con prestazioni per watt più di 1000 volte migliori rispetto alle GPU tradizionali per il mining basato su SHA-256“.

Intel, dunque, avrebbe intenzione di incontrare l’ISSCC, acronimo di International Solid State Circuit Conference, per poter avere un confronto diretto con degli esperti del settore ed ottenere maggiori informazioni sulle GPU nel mining basato su SHA-256. Ma al di là di questo ha già avuto in mente di utilizzare un nuovo Custom Computer Group per sostenere le nuove innovazioni e migliorare la divisione Accelerated Computing Systems and Graphics.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here