Ricordate Spacewar? uno dei primi videogiochi e simbolo di generazioni oggi compie 60 anni

0
79

Oggi 14 febbraio, non è solo il giorno di San Valentino, bensì è anche la data di un altro avvenimento molto importante: oggi i videogiochi festeggiano i 60 anni dalla loro creazione!

Spacewarc compie la bellezza di 60 anni, portati benissimo – Androiditaly.com

I videogiochi oggi compiono 60 anni e noi non potremmo che essere grati, perchè per alcuni sono stati una vera e propria valvola di sfogo in alcune situazioni. Il 14 febbraio 1962 infatti un gruppo di giovani ricercatori che stavano fra il MIT di Boston e Harvard, i fantomatici nerd, rilasciarono la prima versione, ancora un po’ approssimativa, di un gioco per computer divenuto ormai iconico: Spacewar!.

La nascita del videogioco

Erano gli anni della guerra fredda quando il videogioco fu creato,  e della corsa allo spazio e il tema del gioco era stato fortemente ispirato dall’attualità, rimpolpato da alcune storie fantascientifiche che andavano di moda in quei tempi:  una battaglia fra due astronavi complicata dalla presenza di una stella con la relativa forza di gravità. Niente di particolare al giorno d’oggi, ma per quei tempi era una vera e propria novità. Spacewar! non fu il primissimo, ma fu il primo ad avere una diffusione al di fuori del posto dove era stato creato, grazie ai primissimi hacker. Recentemente i loro nomi sono tornati a galla quando, nel 2018, hanno ricevuto un premio che riconosce il loro ruolo di pionieri dell’intrattenimento proprio grazie alla diffusione di questo videogioco. Sono: Steve Russell, Martin Graetz, Wayne Wiitanen, Bob Saunders, Steve Pin.

La prima foto di uomini che usano i videogiochi – Androiditaly.com

Fu l’arrivo di un nuovo computer al MIT, nel settembre 1961, a innescare la cosa a livello mondiale. Ai tempi i videogiochi erano considerati dei modi per mettere alla prova le potenzialità dei primi computer, na sorta di test e non come ora un’ora di svago per staccare dal mondo. Questo si chiamava PDP-1, ed era stato realizzato dalla Digital Equipment Corporation.  Attorno a Tixo, al secondo piano di MIT, si era formata una piccola comunità di giovani appassionati che scrivevano e sperimentavano i primi programmi, nasceva così la programmazione così come la conosciamo ora. Gli ideatori di Spacewar! furono Steve Russell, Martin Graetz e Wayne Wiitanen che si facevano chiamare “Hingham Institute” dal nome della via dove abitavano due di loro, una sorta di celebrazione per non rinnegare le loro origini. Quando arrivò il nuovo computer, “con quello schermo che poteva fare qualunque cosa”, fu immediato mettersi a lavorare a Spacewar!.

La prima versione proprio nel giorno di San Valentino

La prima versione fu rilasciata esattamente il 14 febbraio 1962 ma il gioco fu ultimato solo ad aprile, giusto in tempo per presentarlo all’evento annuale del MIT di maggio accompagnato da una relazione scientifica intitolata: “Spacewar! Le potenzialità del PDP-1 con il tempo reale”. Da lì Spacewar!passò per l’università di Stanford e in diverse altre istituzioni accademiche. L’inizio di tutto. Spacewar!, con l’avvento dei primissimi personal computer, fu ritirato ma nel 2007 rientrò nei 10 più iconici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here