WhatsApp, odi le catene di messaggi? con quest’ultima novità nella beta di Android cambierà tutto

0
61

WhatsApp vizia gli utenti di Android con un aggiornamento che mira a risolvere una problematica da non poco: le catene di messaggi. In base a quello che hanno rilasciato, ora non lo saranno più.

WhatsApp, odi le catene di messaggi? con quest'ultima novità nella beta di Android cambierà tutto
WhatsApp si sta concentrando davvero molto sui suoi utenti, specialmente coloro che fanno uso di dispositivi Android – Androiditaly.com

Il miglioramento di WhatsApp continua senza sosta. Gli sviluppatori cercano di accontentare il più possibile gli utenti che sono in cerca di novità sempre più succose di features interessanti da provare, o comunque sia di miglioramenti che avrebbero lo scopo di rendere maggiormente efficiente l’applicazione.

E sembra proprio che, per farlo, abbiano preso in considerazione gli utenti Android. Difatti hanno rilasciato una versione beta per i dispositivi del robot verde, in cui pare che sia stata aggiunta una nuova funzionalità niente male e che avrebbe lo scopo preciso di aiutare tutti noi.

Futuro update sui messaggi inoltrati e funzionamento della feature

WhatsApp, odi le catene di messaggi? con quest'ultima novità nella beta di Android cambierà tutto
Seppur gli utenti Android non siano trascurati, coloro che usano iOS come sistema operativo ricevono prima gli aggiornamenti – Androiditaly.com

La versione dell’app di messaggistica istantanea è quella 2.22.7.2, la quale si concentra su alcune nuove restrizioni relative all’inoltro dei messaggi. In modo particolare stiamo parlando di una impostazione che aveva l’obiettivo di contrassegnare i messaggi come inoltrati di frequente nel caso in cui fossero stati inviati più di quattro volte.

E finalmente, proprio adesso, potremo far uso della nuova limitazione all’inoltro dei testi. Sostanzialmente funziona così:
quando un messaggio viene contrassegnato come inoltrato, non potrà essere più mandato in altre conversazioni a meno che non venga selezionato singolarmente.

In realtà, la restrizione alle limitazioni, era stata introdotta già due anni fa per una questione sia di disinformazione che di ordine a quanto pare, seppur non si sappia la ragione vera e propria in questo caso. Comunque dobbiamo ancora sapere quando verrà implementata la seguente soluzione, motivo per cui sarà necessario attendere.

Ricordate che essendo una versione Android sarà disponibile soltanto presso il Play Store, ma se non volessimo aspettare sarà sufficiente iscriverci al canale beta testing in modo tale da poter far parte del programma dedicato. Dopodiché, avremo modo di scaricare ed installare tutte gli aggiornamenti in anticipo.

Un alternativa sarebbe quella di effettuare il download da APK mirror, la cui pagina dedicata è disponibile su Google. Trovarla è molto semplice, di conseguenza scegliamo bene che cosa fare dal momento che ci siano diverse metodologie accessibili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here