Google Nest Wi-Fi, c’è un nuovo modello con un nome in codice davvero particolare: presto in arrivo?

0
59

Google non si ferma con le sue progettazioni e continua a pensare a dei prodotti particolari da proporre al mercato, in modo più specifico a quello riservato ai modem. Il suo obiettivo è chiaramente il seguente: espandersi in ogni settore tentando di lanciare delle soluzioni convenienti, ma che possano rivelarsi essere efficaci sotto ogni punto di vista. In questo caso, quanto potrebbero esserlo?

Google Nest Wi-Fi, c'è un nuovo modello con un nome in codice davvero particolare: presto in arrivo?
Il Google Nest Wi-Fi è un tipo di prodotto molto usato dai fan della società – Androiditaly.com

La casa di Mountain View sta proseguendo con le sue progettazioni, infatti pare che sia già a lavoro su un nuovo router wireless davvero niente male. Infatti, guardando le ultime app del colosso nelle ricerche online, è stato rinvenuto il nome in codice di “Sirocco”, e tenendo a mente che Google scelga sempre nomi particolari per i suoi prodotti, non è assolutamente una coincidenza.

A tal proposito è molto probabile che si stiano riferendo ad un Google Nest Wi-Fi di seconda generazione. Il che vale a dire che dovremo prepararci ad un nuovo lancio incredibile e che, con tutta probabilità, si rivelerà essere fondamentale per coloro che stavano cercando da tempo un dispositivo come questo. Ma che caratteristiche dovrebbe aver esattamente? Informiamoci meglio.

Dettagli sul device

Google Nest Wi-Fi, c'è un nuovo modello con un nome in codice davvero particolare: presto in arrivo?
Ci si aspetta una sorta di evoluzione – Androiditaly.com

Dovete sapere che Sirocco è il nome inglese di Scirocco, cioè il vento caldo proveniente dal Deserto del Sahara. Potrebbe trattarsi della nomenclatura che l’azienda ha deciso di adottare per il nuovo device, visto e considerato che pure che il nome in codice del Nest Wi-Fi attualmente in carica, è anche quello che è stato lanciato tre anni fa come “Mistral”, ovvero maestrale. Invece, i satelliti mesh secondari si chiamano semplicemente “Vento”; tutto torna alla perfezione insomma.

Ora come ora non ci sono altre informazioni nel codice dell’app, ma è abbastanza evidente che “Sirocco” venga trattato come un dispositivo che ha almeno qualcosa a che fare con le reti wireless locali, esattamente come i router in sostanza. Tuttavia non siamo certi del fatto che potrebbe essere in grado di offrire una esperienza migliore rispetto ai normali modem che conosciamo, ma è possibile che ci sian dei miglioramenti nelle specifiche di rete.

Si potrebbe puntare al Wi-Fi 6E per esempio, con l’aggiunta di qualche porta cablata in più praticamente. Oltretutto sarebbe interessante se Google scegliesse di apportare persino dei potenziamenti per quanto riguarda il fronte speaker, andando a mettere a disposizione più precisa con Google Assistant. Staremo a vedere successivamente; per il momento limitiamoci ad aspettare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here