Telegram Premium, cosa avrà di differente la versione a pagamento?

0
21

Già a novembre 2021 si accennava all’arrivo di una versione Premium per la piattaforma di Telegram. A pagamento e con tanti servizi in più per gli utenti, legati agli annunci e alle funzionalità per le promozioni. Ecco qualche indizio. 

Telegram icona
Una versione Premium a pagamento per nuove funzionalità promozionali. – Androiditaly.com

Mesi fa il CEO di Telegram, Pavel Durov,  accennava alla possibilità di creare una versione a pagamento della piattaforma di messaggistica. Telegram Premium avrebbe dei servizi aggiuntivi limitati agli abbonati, tra cui anche alcuni adesivi speciali.

L’indizio relativo all’introduzione prossima del servizio Premium si sarebbe rivelato nell’ultima versione beta, la 8.7.2. Chi la sta sperimentando avrebbe infatti notato nella galleria degli adesivi alcune immagini e alcune reazioni contrassegnate come esclusive per Telegram Premium. Sempre a chi sceglierà di pagare l’abbonamento sarebbe riservato il diritto di poter personalizzare questi elementi, con nuove sfumature di colore per esempio.

Non si sa ancora nulla relativamente ai possibili costi o se le funzionalità saranno disponibili per tutti i sistemi operativi. La personalizzazione è stata trovata sulla versione beta per modelli Apple che usano macOS. Sulla versione 8.7.2 però se si clicca sugli adesivi a pagamento ci si vede proporre subito l’abbonamento a Premium. All’arrivo di ulteriori dettagli dovrebbe perciò mancare poco, forse solo qualche mese.

La ragione per sviluppare Telegram a pagamento è legata a trovare una fonte di guadagno senza coinvolgere agenzie pubblicitarie interessate ai dati degli utenti. Di recente l’applicazione ha avuto un incremento degli iscritti soprattutto in Russia, dopo i diversi blocchi. Ben il 63% nelle prime due settimane di marzo stando ai dati emersi.

Premium non è un account Business

telegram tassello
Telegram si rilancia come abbonamento. – Androiditaly.com

Da poco sta prendendo piede l’idea di trasformare le piattaforme di messaggistica gratuita in servizi a pagamento. WhatsApp lo sta elaborando per gli account business, ma per Telegram non si è parlato di una distinzione di questo tipo. Gli abbonati non dovranno per forza essere legati a un’attività economica, ma il loro profilo potrebbe venire contrassegnato con l’etichetta apposito. Una stella stando agli indizi.

Se anche le nuove funzionalità in arrivo richiederanno una forma di pagamento ma questo non dovrebbe estendersi a quelle già presenti. Questo anche per salvaguardare le conversazioni e i messaggi di chi possiede già un account. Solo i nuovi contenuti sarebbero soggetti a contributo, ma la versione 8.7.2 che ne mostra alcuni non è ancora definitiva. Rimane però quella barra blu per “sbloccare” le reazioni extra con l’iscrizione al servizio Premium.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here