Google Pixel, rilascia la patch di Maggio Dirty Pipe per i suoi modelli, ma una versione arriva al capolinea

0
143

Google, per via di un problema che sta danneggiando i suoi dispositivi principali, ha lanciato una patch di correzione per poter risolvere la situazione al più presto. Di che parliamo?

Google Pixel, rilascia la patch di Maggio Dirty Pipe per i suoi modelli, ma una versione arriva al capolinea
Restare aggiornati sugli update è importante – Androiditaly.com

La casa di Mountain View ha già avviato la distribuzione delle patch di sicurezza di maggio per i suoi smartphone Pixel supportati. Vulnerabilità del calibro di Dirty Pipe, dunque, verranno finalmente risolte; non dovremo più preoccuparci adesso. I bug fix attualmente sono a 37, che per quanto non sembri, in realtà, è una cifra relativamente bassa guardando alla media storica, a cui se ne aggiungono 11 specifici per Pixel.

Gli errori che vengono sistemati, in sostanza, sarebbero i seguenti: Risolto un problema di accensione casuale del display senza intervento da parte dell’utente, migliorato il feedback in certe condizioni e in alcuni casi d’uso nei Pixel 6 e 6 Pro, ed infine si sono occupati di un crash del launcher dopo il riavvio del dispositivo. Ma attenzione: le novità non si fermano certamente qui, infatti c’è altro di cui parlare.

Spiegazione dei problemi e installazione dell’update

Google Pixel, rilascia la patch di Maggio Dirty Pipe per i suoi modelli, ma una versione arriva al capolinea
I Google Pixel ricevono un nuovo aggiornamento importante che mira a risolvere i problemi che abbiamo elencato – Androiditaly.com

Dovete sapere che Dirty Pipe è una vulnerabilità nel kernel di Linux piuttosto pericolosa che interessa solo smartphone molto recenti o solo quelli con un SoC top di gamma di ultima generazione come Snapdragon 8 Gen 1. Samsung l’aveva distribuita sui Galaxy S22, motivo per cui doveva essere risolta al più presto per ovvie ragioni.

Per quanto riguarda i Pixel 3a e 3a XL, che sono giunti al termine del periodo di supporto software garantito, Google ha confermato che, come è accaduto già altre volte in passato, avranno un ultimo update verso il mese di luglio, per poi essere abbandonati definitivamente. Non è chiaro se sarà l’aggiornamento noto come QPR3, acronimo di Quarterly Platform Release e attualmente in fase di beta testing, o una semplice collezione di fix e correzioni dei mesi precedenti; staremo a vedere.

Come succede spesso, le patch dovrebbero arrivare via notifica nei prossimi giorni per tutti i dispositivi interessati. Tuttavia, se avete fretta di riceverli, potremo procedere con il download e l’installazione manuale delle immagini OTA, lo stesso file che arriva da internet, o Factory, ovvero una reinstallazione pulita dell’OS con conseguente perdita di tutti i dati. Decideremo noi che cosa fare in tal caso, quindi valutiamo bene la scelta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here