Gli smartphone diventeranno le nuove Reflex? Secondo Sony accadrà molto presto

0
25

La qualità delle foto scattate con gli smartphone è arrivata a livelli altissimi. Ormai può competere con le macchine fotografiche professionali stando alle parole del CEO di Sony. Davvero un telefono potrebbe essere la nuova Reflex?

foto telefono
Le foto dello smartphone possono competere con quelle dei modelli Reflex. – Androiditaly.com

Con le diverse implementazioni fatte negli anni ai modelli smartphone, ormai soprattutto sul fronte delle fotocamere si è a un livello altissimo. Al punto che il CEO di Sony Semiconductor Solutions si è spinto ad affermare che un telefono potrebbe in breve soppiantare persino le fotocamere Reflex.

Le parole di Terushu Shimizu si accompagnano alla fiducia del manager nella sua azienda. Si dice infatti sicuro che a segnare questa svolta sarà proprio uno smartphone prodotto da Sony. I margini di miglioramento possibile per il mercato dei cellulari al momento sono infatti tre: la batteria, i sensori della fotocamera e il display.

Per i primi due punti non c’è molto da fare. Con le tecnologie ora a disposizione non ci sono molti miglioramenti per lo schermo o l’autonomia dello smartphone. Per quanto riguarda invece la fotocamera Shimizu è ottimista e ha già diverse idee su come portare alcune modifiche. Potrebbe davvero essere questione di poco prima che i cellulari stessi possano essere parte integrante dell’attrezzatura di un fotografo.

Dove si può migliorare

camera reflex
Niente più fotocamere Reflex nel futuro? – Androiditaly.com

Secondo il CEO prima di eguagliare la qualità degli scatti Reflex ci sono due modifiche essenziali da apportare sugli smartphone. La prima riguarda i sensori di immagine, che dovranno crescere di dimensione. Inoltre occorrerebbe introdurre negli smartphone la tecnologia chiamata 2-layer transistor pixel. Si tratta del sistema che Sony ha già introdotto nei sensori fotografici delle proprie fotocamere.

Si tratta di una struttura dove i fotodiodi e i transistor dei pixel sono separati e organizzati su due piani distinti. Questo permette di ridurre molto il rumore delle immagini. Inoltre migliora la nitidezza e la qualità delle foto scattate anche in condizioni di scarsa illuminazione. Vale a dire un grosso passo avanti per le foto notturne prese da smartphone, per ora il limite più grande per le fotocamere dei dispositivi mobili.

Shimizu crede che gli smartphone potranno trainare anche il settore delle videocamere, migliorando via via anche la qualità dei video girati. In quanto CEO della Sony sa bene i margini di miglioramento di entrambi i prodotti e a quanto pare quello i telefoni hanno prospettive più ampie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here