Aggiornamento PlayStation 5, la latenza sarà solo un brutto ricordo per i giocatori?

0
31

Si è presentato un nuovo aggiornamento per la PlayStation 5, ossia l’update con il codice 22.01-05.50.00.08. Il peso è pari a 1,061 GB e scaricandolo è possibile attivare la a Auto Low Latency Mode (ALLM) per compensare i ritardi a livello di input. 

PS5
Il gioco con la PS5 sarà sempre più fluido e con latenza bassa grazie all’ALLM. – Androiditaly.com

L’ultimo aggiornamento disponibile per la Play Station 5 è un firmware per ridurre ulteriormente la latenza. Scaricandolo diventa possibile introdurre per le proprie sessioni di gioco la Auto Low Latency Mode (ALLM) ossia di attivare la modalità di gioco a bassa latenza. Il tutto senza che la novità in questione vada a pesare a livello grafico, oltre a disattivabile in pochi passi in caso di necessità.

In questo modo lo schermo TV usato per la PS5 può sfruttare questo servizio per ridurre i ritardi di input. Il codice di questo aggiornamento messo a punto dalla Sony è 22.01-05.50.00.08 e il suo peso non è troppo alto, pari a 1,061 GB, quindi rapido da scaricare. Combinando l’ALMM con la Variable Refresh Rate (VRR) le prestazioni dello schermo rispetto al segnale della console raggiungono un ottimo livello. Il VRR permette allo schermo TV di avere una corrispondenza 1:1 con i frame della GPU.

L’ALMM è la caratteristica saliente del nuovo firmware, accanto a un miglioramento delle prestazioni generali della PS5, senza altre novità o correzioni per bug di sorta.

Come attivare la Auto Low Latency Mode

PS5
Per attivare il nuovo firmware per la PlayStation 5 occorre seguire le istruzioni. – Androiditaly.com

Per la TV che si utilizza per collegarci la PlayStation 5 questa è la procedura da seguire. Se questa supporta già l’ALMM è sufficiente attivarla andando direttamente sulle Impostazioni. Basta cliccare su “Schermo e Video” e successivamente sulla dicitura “Video Ouput”, dove si troverà l’opzione apposita pronta per l’attivazione.

Scegliendo “Automatico” lo schermo passerà automaticamente alla modalità a bassa latenza, ma solo ed esclusivamente durante le sessioni di gioco. Non più a sproposito durante i film, che può interferire con la qualità del video. Altrimenti selezionando “Off” la funzionalità non verrà attivata a meno che non si sia alle prese con un gioco in grado di supportare la Variable Refresh Rate. In tal caso l’ALMM entrerà in funzione anche se precedentemente disabilitata.

Addio dunque ai lag durante le partite, soprattutto perché a differenza della VRR l’Auto Low Latency Mode è compatibile anche con gli schermi non-HDMI 2.1. La Variable Refresh Rate sugli schermi di questo tipo infatti può generare dei bug a livello visivo.

 

🔴 FONTI: www.hdtvtest.co.uk

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here