La pubblicità su Netflix è ufficiale, Microsoft ci mette lo zampino. Come cambierà la piattaforma?

0
36

Come preannunciavano diverse indiscrezioni poco tempo fa, Netflix avrebbe ceduto all’idea di introdurre la pubblicità sulla propria piattaforma streaming. L’annuncio, però, non arriva dalla società, ma da un nuovo protagonista della vicenda.

Netflix
Netflix introdurrà ufficialmente degli spazi pubblicitari durante la visione dei contenuti inseriti nel catalogo – androiditaly.com

L’annuncio di Microsoft

La notizia, infatti, è arrivata dalla società di Redmond, che ha fatto l’annuncio ufficiale sul web, affermando che si sarebbe occupata delle vendite degli spazi pubblicitari sulla piattaforma streaming.

Confermata dal CEO di Netflix, Greg Peters, la notizia era già stata anticipata tempo fa. Non si sapeva ancora, però, quale sarebbe stato il partner scelto dalla famosa piattaforma streaming, ma sembra che, a questo punto, si sia definito un accordo con Microsoft.

Google, dunque, sarebbe stato tagliato fuori dalla collaborazione, contrariamente a quanto si pensava precedentemente. Microsoft, infatti, ha stretto con Netflix un accordo esclusivo, e, tramile il suo CEO, Staya Nadella, si dichiara entusiasta di questo nuovo legame tra aziende.

Una nuova offerta

La nuova partnership tra i due colossi, dunque, mira a proporre agli utenti un nuovo piano di abbonamento, che prevede la presenza di pubblicità nei contenuti presenti sul catalogo. Rispetto a quella classica ed ormai conosciuta da tutti gli utenti, la nuova offerta sarà meno dispendiosa ma includerà delle brevi inserzioni.

Netflix, infatti, avrebbe ceduto alla tentazione di introdurre la pubblicità sulla propria piattaforma a causa della perdita di abbonati. La società non aveva mai registrato un calo di iscrizioni così forte come nel primo trimestre di quest’anno. Da qui, la decisione di abbassare il costo degli abbonamenti, ma con un compromesso.

Microsoft Netflix
Le due società hanno stretto un accordo di collaborazione esclusivo – androiditaly.com

Infatti, tutte le tipologie di sottoscrizione al servizio rimarranno ugualmente attive, come sempre, senza pubblicità ed interruzioni al normale prezzo. Sulla piattaforma streaming verrà aggiunto, affiancato alle offerte già presenti, un abbonamento specifico in cui sono previste le interruzioni pubblicitarie su tutti i contenuti, ma con un costo mensile inferiore.

Come agirà Microsoft su Netflix?

Così, la società di Redmond si occuperà della gestione delle pubblicità e dei loro contenuti, in modo da fornire una nuova piattaforma, mirata al guadagno tramite annunci pubblicitari, per gli inserzionisti. In questo modo, l’azienda mira a proporre un duplice vantaggio.

Infatti, agli utenti saranno presentate inserzioni veicolati dai propri gusti personali, a seconda dei contenuti visualizzati. I publisher, invece, avranno a disposizione una piattaforma esclusiva su cui pubblicizzare i propri contenuti.

Microsoft, inoltre, fornirà anche un servizio di sicurezza, inerente alla gestione dei dati sensibili ed alla privacy degli utenti. Dunque, i contenuti pubblicitari, grazie a questo rapporto esclusivo, saranno accessibili solo attraverso la piattaforma della società informatica.

Fonte: Ansa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here