Android è il più diffuso OS, ma quale produttore lo aggiorna più costantemente?

0
34

 Le diverse aziende di smartphone che sfruttano Android hanno ciascuna una politica propria per la questione degli aggiornamenti del sistema operativo. Con un breve confronto però si può scovare subito chi è il produttore più attento alle nuove release.

android alienino
Gli aggiornamenti di Android vengono installati diversamente dai produttori di smartphone. – Androiditaly.com

Guardando il numero degli aggiornamenti sicuramente il sistema operativo a cui spetta il primato è iOS, non Android. La ragione è che il primo esclusivo per pochi dispositivi mentre il secondo è di natura open-source e moltissimi produttori di smartphone lo usano sui loro modelli. Non tutti però lo aggiornano con la stessa costanza, anzi.

Partiamo da un brand recente, rappresentato dallo spin-off di OPPO, Realme. Anche se esiste da pochi anni è un produttore che ci tiene molto a mantenere sempre aggiornato l’OS dei suoi smartphone. I suoi modelli del 2021 usciti con Android 11 sono stati aggiornati al nuovo OS Android 12, come Realme 8 e Realme 8 Pro. Persino i modelli più datati Realme 7 e 7 Pro, usciti ancora con la versione 10 sono passati all’ultimo aggiornamento.

Dal canto suo OPPO non rimane indietro rispetto a Realme. Anzi, sta dimostrando che anche la fascia medio-bassa dei suoi smartphone può sostenere gli aggiornamenti per più tempo. Per i dispositivi principali invece l’azienda si è spinta a garantire ben tre anni di nuove release per Android.

I colossi: Samsung, Huawei e Xiaomi

modello samsung
I brand più acquistati come si comportano in materia di aggiornamenti? – Androiditaly.com

Meglio passare ad un marchio di smartphone familiare da anni prima per i modelli di fascia media, vale a dire Samsung. Per anni la società ha ricevuto critiche per una presunta cattiva gestione degli aggiornamenti ma ora ha decisamente deciso di cambiare direzione. La sua serie S21 possiede già Android 12, ma in particolare Samsung ha fatto un annuncio importante per la serie S22. Per i nuovi modelli il brand garantisce 5 anni di aggiornamenti Android, a partire dall’anno 2021.

Un altro produttore apprezzato soprattutto negli ultimi anni è Xiaomi, sia in Asia che in Europa. Da quando si è introdotta nel mercato occidentale la gestione degli aggiornamenti ha iniziato a migliorare. Per i modelli di punta il brand garantisce sempre due major update come minimo, ma non per gli smartphone di fascia minore.

In acque più agitate naviga Huawei, che deve fare i conti con l’essere stata bandita dagli Stati Uniti. Già prima aveva difficoltà a gestire gli aggiornamenti di Android e ora non possiede più nemmeno i servizi Google.

 

🔴 FONTI: www.androidauthority.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here