Con MegaPortraits la creazione di Deepfake è sempre più semplice, tutto grazie a Samsung

0
11

I progettisti della casa coreana ci rendono fieri per via dell’introduzione di una tecnologia che ha dell’incredibile: la creazione di avatar 2D in movimento, ora, è possibile grazie ad una singola immagine. Non è assolutamente una introduzione da lasciar perdere dal momento che ci servirà sicuramente, specie in vista del fatto che potrà essere utilizzata da ognuno di noi. Ma di cosa parliamo con così tanta gioia?

Con MegaPortraits, la creazione di Deepfake è sempre più semplice, tutto grazie a Samsung
I deepfake sono diventati sempre più frequenti con il passare del tempo, e le motivazioni sono più che scontate al giorno d’oggi – Androiditaly.com

Samsung, direttamente dai suoi laboratori speciali, ha voluto dare vita ad una tecnologia del tutto sorprendente. Prende il nome di MegaPortraits, e si occuperà di creare avatar 2D in movimento partendo da una singola immagine. Una base per creare animazioni avendo a disposizione una sola foto del proprio viso, ma decisamente utile per poter dare vita a dei deepfake realizzabili da alcuni individui autorizzati e soprattutto in qualunque momento della giornata.

MegaPortraits, però, non è aperta al pubblico come opzione dato che sia particolare, quindi il rischio deepfake ha un’estensione contenuta. Ma questo non toglie che avremo l’onore di poter spiegare come funzioni e persino in che maniera sia stata programmata, soprattutto per delle situazioni precise in cui potrebbe essere d’aiuto a qualcuno che avrebbe in mente di usarla per degli obiettivi precisi.

Come sappiamo, infatti, sino a questo momento la realizzazione di deepfake è stata prettamente legata al soggetto da replicare. Per averne uno credibile, la struttura del soggetto che mima deve essere simile a quella dell’uomo o della donna che si vuole riprodurre. Per esempio è più difficile creare un deepfake di una cantante o di un attore se il soggetto che viene usato per ottenere i nuovi movimenti con il viso del soggetto è un uomo con una caratteristica fisica diversa, ovviamente.

Tuttavia, i laboratori della casa coreana hanno superato questo problema, non per niente allo stato attuale la foto di partenza del volto e la persona che effettua i movimenti possono avere strutture diverse. Nel video pubblicato online, qualora lo cercassimo, potremmo vedere come il movimento del volto di una giovane ragazza con i capelli lunghi usato viene usato in contemporanea su un deepfake di Brad Pitt e della Gioconda. Si conseguenza, se messo a confronro con l’arte da Face-V2V di Nvidia, MegaPortraits riesce a ottenere risultati di gran lunga migliori e molto più rapidi di quanto si potesse pensare inizialmente.

🔴 Fonte: www.dday.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here