Meta potrebbe avere problemi legali, accusata di aver violato la privacy di alcune associazioni

0
59

I guai di Mark Zuckerberg sembrano non finire mai in questo 2022. Arriva una doppia accusa per Meta, che potrebbe a breve avere problemi legali per una presunta violazione della privacy con alcune associazioni.

Meta 20220808 AI
Altri problemi in vista per Meta – Androiditaly.com

La società madre di Facebook, insieme ai principali ospedali statunitensi, avrebbero hanno violato le leggi sulla privacy medica con uno strumento di monitoraggio che invia informazioni sanitarie a Facebook, secondo due proposte di azioni collettive. Un’indagine di The Markup, rilanciato dall’autorevole The Verge.

Le cause, intentate nel distretto settentrionale della California a giugno e luglio, si concentrano sullo strumento di tracciamento Meta Pixel. Uno strumento che può essere installato su vari portali per fornire analisi su annunci Facebook e Instagram.E raccoglie anche informazioni su come le persone fanno clic e immettono informazioni in quei siti web.

Mark Zuckerberg: l’accusa è doppia

Mark Zuckerberg 20220808 AI
Doppia accusa per Zuckerberg – Androiditaly.com

L’indagine di The Markup, svolta a inizio giugno, ha rilevato che 33 dei primi 100 ospedali degli Stati Uniti utilizzano Meta Pixel sui loro siti web. In sette ospedali è stato installato su portali pazienti protetti da password. Il report sostiene che lo strumento utilizzato da Meta inviava a Facebook informazioni sulle condizioni di salute dei pazienti, sugli appuntamenti dal medico e sulle allergie ai farmaci.

In una delle cause, una paziente afferma che le sue informazioni mediche sono state inviate a Facebook da Meta Pixel sui portali dei pazienti dell’Università della California a San Francisco e Dignity Health, non a caso questi ospedali sono considerati imputati nella causa. La paziente ha quindi ricevuto pubblicità mirate alle sue condizioni cardiache e alle ginocchia, una violazione bella e buona della causa. Ma non ce n’è una sola.

L’altra causa, questa volta di un paziente del MedStar Health System di Baltimora, nel Maryland, sostiene che almeno 664 operatori sanitari hanno inviato dati medici a Facebook tramite Meta Pixel.

In base alla legge sulla privacy medica HIPAA, le organizzazioni sanitarie necessitano del consenso del paziente per condividere informazioni sanitarie di identificazione personale con gruppi esterni. Meta afferma che richiede ai gruppi che utilizzano Meta Pixel di avere il diritto di condividere i dati prima di inviarli a Facebook e che filtra i dati sanitari sensibili. Ma a quanto pare il colosso californiano di Mark Zuckerberg non starebbe applicando tali politiche nel rispetto delle norme sulla privacy. Per di più, consapevolmente.

Le cause dovranno essere certificate come azioni collettive da un giudice prima di poter andare avanti. In caso di successo, potrebbero causare danni per conto di tutti gli utenti di Facebook i cui fornitori di servizi sanitari hanno utilizzato Meta Pixel.

🛑 FONTE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here