Germania vieta la vendita di Oppo e One Plus, il motivo è incredibile

0
43

Guai in vista per le compagnie cinesi nel Vecchio Continente. Ciò che sta accadendo in Germania potrebbe essere soltanto un punto di partenza per bannare definitivamente OPPO, OnePlus (e non solo) nell’intera Europa Settentrionale, e perfino nel Regno Unito.

OPPO 20220810 AI
OPPO bannata in Germania – Androiditaly.com

La battaglia contro i cinesi iniziata dagli Stati Uniti contro Huawei si trasferisce in Europa. Di diverso, stavolta, ci sono altri produttori cinesi di smartphone, tablet e altri dispositivi. Ciò che accadrà, ci vedrà. Intanto OPPO e OnePlus non potranno più vendere device in terra teutonica. Tutto per colpa di Nokia.

La multinazionale finlandese, produttrice di apparecchiature per telecomunicazioni, ha denunciato OnePlus e OPPO, che si sono rifiutate, entrambe, di pagare le royalty per l’uso di alcuni brevetti. La giustizia di Monaco ha dato ragione proprio a Nokia, con tutto ciò che ne consegue.

Nokia contro BBK Electronics

BBK Electronics 20220810 AI
BBK Electronics – Androiditaly.com

Da qui il divieto di vendita a livello nazionale di smartphone dagli OEM cinesi in Germania. Un divieto che arriva a poche settimane da un altro sì alla causa di Nokia, stavolta dal tribunale distrettuale di Mannheim. Che si era già pronunciato a favore del colosso finlandese del networking, ordinando alle due parti di raggiungere un accordo.

Questo accordo non c’è stato, visto che OPPO ha rifiutato di accettare la quota di rinnovo per il suo accordo di licenza incrociata 4G con Nokia, fissata a 2,50 euro per smartphone.

Idem per OnePlus. La battaglia dei brevetti, dunque, continua. Senza esclusioni di ban.
Le conseguenza, come rivela un report di Android Police, sono immediate. OPPO ha già rimosso tutte le menzioni dei suoi smartphone e delle schede di prodotto dal suo sito Web tedesco. Gli utenti, tuttavia, potranno utilizzare i propri smartphone senza alcuna restrizione e ricevere supporto e tutti gli aggiornamenti futuri.

OnePlus, dal canto suo, deve ancora aggiornare la home page del suo sito, nel frattempo sono spariti gli elenchi di prodotti per smartphone. Gli acquirenti tedeschi potranno ancora acquistare smartphone Oppo e OnePlus da rivenditori di terze parti, ma solo fino ad esaurimento scorte.

Nokia, comunque, non ha nessuna intenzione di fermarsi, da qui l’enorme possibilità che il ban si espanda ad altri paesi. Già, perché gli scandinavi se la stanno prendendo con contro altre società di proprietà di BBK Electronics, fra cui Realme e Vivo, non solo in Germania, ma anche in Francia, Finlandia, Svezia, Spagna, Regno Unito e Paesi Bassi. Se anche questi tribunali si pronunceranno a favore di Nokia, il divieto di vendita sugli smartphone di tutti i marchi di proprietà di BBK Electronics verranno attuati sia nell’Europa occidentale sia nel Regno Unito.

FONTE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here