Donald Trump ha aperto Truth, il suo nuovo social: puoi trovarlo sul Play Store, ma cosa aspettarsi?

0
36

Una nuova app molto speciale è comparsa all’interno del Play Store di Google. Si tratta del social network ideato da Donald Trump. L’idea era nata a febbraio dopo che l’ex presidente degli USA era stato bannato sia da Facebook che da Twitter.

social truth
Dopo l’accettazione delle linee guida relative alla moderazione Truth è di nuovo sullo store. – Androiditaly.com

Truth accoglie anche gli utenti Android

Mentre per chi possiede un dispositivo della Apple scaricare Truth era già possibile da tempo così non si poteva dire per i fedeli dell’alienino verde. O almeno non lo è stato fino al 13 ottobre, quando l’app è tornata pronta per il download all’interno del Google Play Store.

Senza che le applicazioni accettino le politiche stabilite da relative alla moderazione dei contenuti infatti non è possibile inserirle all’interno dello store. All’inizio Truth era stata bannata ma ora ha accettato di seguire le linee guida di rimozione e/o segnalazione dei post degli utenti che incitano all’odio o alla violenza. Del resto non c’è nulla di strano: sono le basi per ogni social network che segue i principi della società civile.

La preoccupazione legata a Truth Social era l’idea che aveva portato alla sua nascita. L’ex presidente Donald Trump aveva infatti presentato il progetto come un modo per “ripristinare la libertà di parola”. Senza dubbio un riferimento al ban ricevuto dall’ex presidente su ben due social, tra cui Twitter.

Libera espressione o un mezzo per tornare in vetta?

account trump
La sospensione dell’account Twitter di Trump è stata legata all’uso di espressioni per incitare alla violenza – Androiditaly.com

A gennaio 2021 Twitter aveva prima bloccato per 12 ore l’account usato dall’ex presidente, per poi procedere a un ban a vita nei suoi confronti. Poco dopo anche Facebook aveva agito allo stesso modo prevedendo un blocco di due anni. La notizia non era stata accolta bene da Donald Trump, che anzi aveva annunciato poco tempo dopo di voler intentare causa ai social.

Tuttavia di fronte a questo muro alla fine Trump aveva optato per una strada alternativa decidendo di creare un social tutto suo. Proprio perché pensato per essere più “libero” però Truth Social inizialmente violava gli standard richiesti per una comunicazione pacifica. Non che la mancata accettazione su Google Play Store fosse un grosso ostacolo però perché gli utenti Android potevano già scaricare l’app dal sito ufficiale senza problemi.

Non resta che aspettare e vedere se il social otterrà il successo sperato da Trump, che intanto già pensa alle elezioni del 2024.

 

🔴 FONTI: www.wired.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here