Apple si rivela fondamentale: il suo Watch salva una donna in pericolo, la aiuta a fuggire salvandole la vita

0
93

Una storia che ha dell’incredibile, quasi da film horror. Ma che fortunatamente ha avuto un lieto fine. E di mezzo, in questa storia, a fare la parte dell’eroe, di nuovo uno smartwatch, o meglio un Apple Watch.

Apple Watch Series 8 - Androiditaly.com 20221029
Apple Watch Series 8 – Androiditaly.com

Capita sempre più spesso infatti che la tecnologia si riveli un salva vita, come nel caso della bambina di 12 anni Imani Miles, che grazie a un Apple Watch è stata operata d’urgenza e salvata da un tumore metastatico molto invasivo.

Ed è successo ancora negli States, dove una donna ha rischiato grosso a causa di un divorzio mal digerito dal suo compagno di vita, che ha tentato di ucciderla e di seppellirla viva. Se non fosse stato per lo smartwatch, la donna ora non sarebbe qui a raccontarlo.

Storie di ordinaria follia

Apple - Androiditaly.com 20221029
Apple – Androiditaly.com

Apple Watch dunque è ancora protagonista di questa storia riportata dal Daily Beast, sulle cui colonne si legge che un veterano americano avrebbe rapito la sua ex moglie dopo che questa ha chiesto il divorzio.

Ma il rapimento è ancora nulla rispetto a cosa ha fatto l’uomo nei confronti della donna. Lo scorso 16 ottobre infatti i due si trovavano insieme in casa per discutere del loro divorzio e dei conseguenti affari di soldi che naturalmente ne conseguono. Sembra che l’uomo abbia dato di matto quando la donna gli ha chiesto di andarsene, cosa che lui non voleva fare.

A quel punto, mentre la donna entrava in camera da letto, l’uomo l’ha colta di sorpresa aggredendola, “l’ha presa a pugni in testa più volte e l’ha gettata a terra”. A quel punto il criminale le ha legato le mani con del nastro adesivo e le ha bendato gli occhi, bloccandole anche le cosce e le caviglie.

Al peggio non c’è mai fine

Apple Watch 8 - Androiditaly.com 20221029 cell
Apple Watch 8 – Androiditaly.com

Mentre giaceva sdraiata sul pavimento con le mani legate, dopo aver atteso che il suo ex marito se ne andasse dalla stanza, la donna ha usato l’Apple Watch ed i comandi vocali per chiamare i servizi di emergenza. Anche se riusciva a sentir parlare gli operatori del centralino, non era purtroppo in grado di dire una parola.

Presa dal marito, che ha trascinato la donna di fronte al garage, la donna non è riuscita a nascondere l’Apple Watch, che l’uomo ha colpito con un martello. Ma ormai i servizi di sicurezza erano stati allertati e la macchina della giustizia si era messa in moto.

Ma ancora non era finita per la donna: l’ex marito infatti dopo averla pugnalata al petto l’ha anche seppellita vita. Fortunatamente non in profondità, ed una volta fattosi buio la donna è riuscita a uscire dalla buca nel terreno e correre a chiedere aiuto a un vicino, mentre il giorno dopo l’ex marito è stato arrestato.

FONTE