App Android: il calcolo delle tasse sarà facilissimo, ma attenzione a questa, è infettata da un virus

0
76

Tra le ultime applicazioni infette trovate su Google Play Store ne compare anche una italiana, ossia “Codice Fiscale 2022”. Anziché limitarsi a fornire un supporto per il calcolo delle tasse nasconde infatti una versione del malware SharkBot.

tasse android
Dentro a strumenti utili come le app per il calcolo delle tasse si nascondo gravi minacce. – Androiditaly.com

 SharkBot si aggira ancora

Purtroppo le segnalazioni legate ad applicazioni malevole per Android sono continue in questo periodo. Si nascondono nei programmi più disparati: lettura dei QR Code, app per prendere appunti o come in questo caso, anche in uno strumento per calcolare i contributi da versare.

A rappresentare un pericolo c’è infatti anche l’app “Codice Fiscale 2022”, un progetto italiano che purtroppo nasconde una versione del malware SharkBot. Questa minaccia continua ad evolversi e a ripresentarsi a danno degli utenti Android ormai da diverso tempo.

Come sempre il malware prende di mira gli account bancari, rubando le credenziali di accesso per i conti delle vittime. Presenta una schermata falsa per il login e può anche intercettare gli SMS con i codici temporanei per l’autenticazione a due fattori.

La buona notizia se non altro è che dal Google Play Store risulta scaricata da non più di diecimila utenti, e non da milioni di persone. Come sempre quindi il consiglio è di fare molta attenzione alle app che si sceglie di installare e di controllare su Internet eventuali segnalazioni.

La minaccia non si limita ad una sola app

play store telefono
Le minacce sul Play Store simili a questa sono ancora diverse. – Androiditaly.com

SharkBot non si è ripresentato solo all’interno dell’app Codice Fiscale 2022, ma anche in diversi altri software presenti sullo store. In particolare questo ritorno ha colpito alcuni paesi europei fra cui l’Italia, la Spagna e l’Austria. Un gruppo che fa parte della società NCC Group ha trovato altre due applicazioni apparentemente sicure che però celavano altre versioni del malware.

Una delle due era Mister Phone Cleaner, un servizio per svuotare la memoria cache dello smartphone e per la gestione delle app in background. La seconda invece era Kylhavy Mobile Security che ironia della sorte si presentava come un antivirus quando invece era proprio lei la sorgente della minaccia.

Le installazioni effettuate anche in questi casi per fortuna erano ancora abbastanza contenute e le due applicazioni sono state rimosse velocemente. Il meccanismo per attivare SharkBot era lo stesso del servizio Codice Fiscale 2022. Si chiedeva all’utente di scaricare un aggiornamento falso contenente il codice malevolo.

 

🔴 FONTI: www.msn.com