Il nuovo servizio “Buy Now, Pay Later” di Opyn permette di finanziare fino a 3000€ senza documenti

0
24

Un nuovo canale di finanziamento per le piccole e micro imprese arriva in Italia grazie a Opyn: si tratta di una formula del tipo “buy now pay later” che consente alle piccolissime aziende di accedere a una forma diversa di finanziamento per le esigenze quotidiane.

Opyn - Androiditaly.com 20221110
Opyn – Androiditaly.com

Si tratta di un nuovo servizio che segue la filosofia del Bnpl, il finanziamento istantaneo restituibile a rate destinato agli acquisti a consumo che ha avuto tanto successo negli ultimi anni e che ora anche in Italia sta riscuotendo consensi.

E Opyn ha deciso di cavalcare l’onda dell’entusiasmo e di portare questa nuova formula in ottica Business to Business, ovvero B2B.

Stesso schema, aziende diverse

Finanziamento - Androiditaly.com 20221110
Finanziamento – Androiditaly.com

Lo schema di finanziamento fornito dalla fintech è lo stesso del Bnpl: l’impresa, che sia plurinominale o ditta individuale, può effettuare un acquisto accedendo al pagamento in tre rate, di cui la prima è immediata mentre la seconda e la terza sono rispettivamente a 30 e a 60 giorni.

Un servizio che può essere utilizzato tanto per gli acquisti online quanto per quelli fisici in negozio, attraverso un sistema di pagamento chiamato Pay by link. Con questo sistema, il venditore riceve immediatamente due terzi della somma che deve ricevere grazie alla copertura fornita da Opyn mentre il saldo lo riceve a 60 giorni.

Il target di pagamenti va dai 1.000 ai 3.000 euro e il finanziamento è riservato alle aziende che hanno un fatturato minimo di 500 mila euro. Pay Later di Opyn va a completare la sua offerta per le imprese di ogni dimensione, con un particolare focus su quelle piccole e quelle medie, ossia quelle che generalmente fanno fatica ad accedere ai sistemi di finanziamento tradizionali.

Opyn: obiettivi grandiosi

Soldi - Androiditaly.com 20221110
Come accedere al finanziamento – Androiditaly.com

«Il Bnpl non ha a oggi particolari vincoli regolamentari in Europa, mentre il mercato del credito è ancora molto parcellizzato per singoli Paesi, a livello di norme e di processi. Per questo pensiamo a una distribuzione a livello europeo a partire dal 2023 con alcuni Paesi-pilota».

E’ così che viene descritto il servizio da Antonio Lafiosca, chief operations officer di Opyn, che continua: «La leva su cui si basa l’offerta è la piattaforma tecnologica che offre soluzioni chiavi in mano per i crediti ai clienti, che vanno dai servizi di origination al finanziamento, all’investimento e al pagamento».

Con queste premesse non è difficile comprendere come Opyn punti a raggiungere un fatturato a tripla cifra nel piano quinquennale al 2026, dopo aver raddoppiato quest’anno i 17 milioni di euro fatturati nel 2021 anche grazie a un investimento continuo in tecnologia per oltre 20 milioni di euro.

FONTE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here