Nuove accuse da ex manager Instagram: “i social portano ad anoressia e problemi scolastici”

0
20
Frances Haugen testimonia contro Facebook al Congresso USA - AndroidItaly.com

L’ex manager inchioda Mark Zuckerberg: “Anoressia, quello che non vi dicono” e sostenendo che il fondatore di Facebook è a conoscenza di cosa si nasconde dietro i social, dell’ambiente tossico che possono creare e della dipendenza che infliggono.

Frances Haugen testimonia contro Facebook al Congresso USA – AndroidItaly.com

Non sono tempi semplici per Mark Zuckerberg, che sembra ormai non resta a passare neanche mezza giornata in tranquillità. Dopo il down di WhatsApp, Facebook e Instagram, che ha portato ad un calo in borsa mostruoso, la ricchezza di Zuckerberg è scesa a 121,6 miliardi di dollari, secondo il Bloomberg Billionaires Index, facendo scivolare al quinto posto, alle spalle di Bill Gates. Sì, be, non è che non arriva a domani ovviamente. Il titolo di Facebook ha chiuso la giornata di contrattazioni a Wall Street del lunedì perdendo il 4,9% in borsa, in seguito al down del social media in tutto il mondo che ha riguardato come sappiamo, la trinità WhatsApp, Instagram e Facebook. Nelle contrattazioni after hours invece, il titolo di Mark Zuckerberg ha recuperato un pò , lo 0,17%.

LEGGI ANCHE: Social Commerce. Il nuovo modo di fare acquisti online. Scopri cos’è

Le nuove accuse

Dopo il disastro del down, ecco che ci si mette anche Frances Haugen. L’ex manager di Facebook, dopo essersene andata dalla compagnia, ha lanciato pesanti accuse alle piattaforme social gestite da Zuckerberg, quasi vomitando tutto quello che non ci viene detto, come per liberarsi da un peso. Il tutto lo possiamo trovare all’interno di un dossier consegnato direttamente al Wall Street Journal dalla diretta interessata. Non solo perché la 37enne ha testimoniato davanti a una sottocommissione del Senato Usa, ma per quello che ha avuto da dire anche altrove.

LEGGI ANCHE:Agli occhiali di Ray Ban e Facebook il Garante mette un paletto: possibile violazione privacy

Al centro della bufera ci sono finiti i minori, e questo è bastato per spiattellare in prima pagina i retroscena: il 6 per cento dei bambini sarebbe infatti dipendente da Instagram tanto da esserne “danneggiati materialmente”. Secondo Haugen, una condizione che influirebbe anche sul rendimento scolastico. Di più perché secondo quello che ha rivelato l’ex manager “Instagram spinge verso l’anoressia” con i continui post di modelle completamente photoshoppate che fanno passare i loro corpi come normalità, e una taglia 44 come curvy. Per l’ex manager infatti, Facebook non chiuderà mai “Instagram Kids“, la sua piattaforma per gli utenti adolescenti proiettata nel futuro. “Sarei sinceramente sorpresa se non continuassero a lavorare su Instagram Kids, e sarei stupita se tra un anno non avremo di nuovo questa conversazione”. E ancora: “Le scelte che vengono fatte all’interno di Facebook sono disastrose per i nostri figli, per la nostra sicurezza pubblica, per la nostra privacy e per la nostra democrazia”.  Come risponderà Mark?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here