Questo trucco su Whatsapp vi sarà molto utile per evitare figuracce

0
3
Liste Broadcast: a cosa servono? Androiditaly.com

Ma voi lo sapete davvero a cosa servono le liste broadcast su Whatsapp? O fate parte di quel gruppo di persone che non le ha mai usate in anni e anni? Ecco, ora abbiamo trovato uno scopo per farlo.

Liste Broadcast: a cosa servono? Androiditaly.com

Su Whatsapp, molta gente ha scoperto tradimenti, pettegolezzi alle spalle, e Taranto altro ancora. Ma come sapere se una persona, se non ci ha bloccati, ci ha tenuti nella sua chat? Esisterà un modo per sapere se qualcuno ci ha eliminato da WhatsApp a nostra insaputa (dato che la lista delle chat è  puramente personale) senza obbligarlo a dircelo (magari no) o senza prendergli il telefono con la forza e controllare (evitatelo categoricamente)?

LEGGI ANCHE: Android dice basta a questi smartphone, non potranno usare più WhatsApp

Le liste broadcast: forse è arrivato il momento di usarle?

Risposta alle domande sopra: sì, esiste ed è anche abbastanza semplice, peccato che in davvero pochissime persone lo sappiano fare correttamente. Un modo indiretto però super efficace e che soprattutto non vi farà fare figuracce con queste persone, perchè, sorpresa sorpresa, se archiviate le chat, vi perdete le notifiche dei messaggi. Insomma il metodo migliore che c’è è proprio quello che vi andiamo adesso ad illustrare. Per metterlo in pratica però serve familiarizzare con il concetto di liste broadcast, un’opzione che ci mette a disposizione l’applicazione stessa, per mandare lo stesso messaggio a tutti i contatti che volete (cioè “anche a te e famiglia” mandato automaticamente alle stesse persone, è pura poesia) Quello che dovete sapere prima di procedere è che solo le persone che vi hanno aggiunto riceveranno questo messaggio. Quello che bisogna fare quindi è

  • accedere alle impostazioni
  •  poi cliccare su “Nuovo Broadcast”.
  • Ora avrete davanti la vostra lista contatti e dovrete selezionare quelli che vi interessa verificare. Inventate un messaggio generico di prova, uno che potreste aver inviato a chiunque.( Ehi ciao come va?)

LEGGI ANCHE: WhatsApp, Telegram e Signal, le chat più diffuse: la nostra privacy è in pericolo?

Dopo un po’ di tempo, per controllare, tornate sul messaggio e leggete sulle informazioni il suo stato, se è arrivato o se non è stato ricevuto (la famosa spunta blu per intenderci). In quest’ultimo caso è molto probabile che la persona in questione vi abbia eliminato dalla sua lista contatti, se manca la spunta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here