Un lungo asteroide sta per sfiorare la Terra: ecco le previsioni degli astronomi

0
68

L’ennesima minaccia sfiora la Terra, e questa volta lo fa in un modo incredibilmente vicino e spaventoso. Preparatevi per l’11 dicembre con il naso all’insù.

Asteroide Nereus – Androiditaly.com

Non c’è pace per il nostro pianeta, non solo all’interno ma anche fuori. Infatti, secondo le ultime news, l’asteroide con il nome 4660 Nereus, passerà molto vicino alla Terra l’11 dicembre. Misura circa circa 330 metri. E’ ancora giovane, scoperto solo nel 1982, e fino ad ora Nereus non rappresenta alcun pericolo per la Terra, anche se…

Gli asteroidi vengono catalogati in modo da poterli riconoscere  in caso di avvicinamento preoccupante alla Terra. Nereus è stato classificato come un “asteroide potenzialmente pericoloso” dalla NASA stessa, solo perchè la sua intersezione orbitale è molto vicina al nostro pianeta.
Ciò che interessa molto la NASA di questo asteroide,  è che viene definito un asteroide di tipo Apollo e al tempo stesso un asteroide areosecante. Ma cosa vuol dire?

LEGGI ANCHE :Un corpo celeste mai visto sta viaggiando nel nostro sistema solare

Asteroidi areosecanti e asteroidi Apollo: che cosa sono e perchè sono così importanti per la NASA

Un asteroide è definito dalla scienza areosecante quando la sua orbita s’incontra con quella del famoso pianeta rosso,  Marte, mentre viene definito Apollo quando è un asteroide che s’interseca con l’orbita della Terra. Già preso in considerazione per alcune missioni, ci vorrebbero quattro o cinque anni per raggiungerlo con una sonda e analizzarlo. L’asteroide Nereus non è nuovo a queste idee: era stato già preso in considerazione per una missione chiamata Near Earth Asteroid Prospector (NEAP), che però non fu mai portata a termine, e anche per la missione giapponese Hayabusa, che invece fu realizzata e portata a termine,  ma si decise all’ultimo di indirizzare la sonda su un altro asteroide, 25143 Itokawa, su una traiettoria più semplice.

LEGGI ANCHE:NASA annuncia la grandiosa scoperta di Chandra: un esopianeta oltre la Galassia

Prossimi passaggi dell’asteroide

Se prendiamo in esame gli anni tra il 1900 e il 2100, Nereus effettuerà almeno sette avvicinamenti al nostro pianeta e tutti ad una distanza di meno di 5 milioni di km.  Che detto così sembra una vicinanza di cui non preoccuparsi, ma in realtà così non è. L’avvicinamento maggiore è stato stimato che avverrà nel febbraio del 2060 quando si avvicinerà a 1,2 milioni di km, ergo più vicino. Mentre l’11 dicembre prossimo si avvicinerà invece a 3,9 milioni di km. Insomma, per ora la NASA è riuscita a prendere, attraverso la mappatura delle orbite, i prossimi due avvicinamenti. Non è detto che rimarranno quelli più vicini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here