Intesa San Paolo nuovamente presa di mira: un SMS truffa sta facendo impazzire i contocorrentisti

0
251

Circola ormai da diverso tempo una truffa  firmata Intesa Sanpaolo  (ovviamente non quella vera) che ha già mietuto delle vittime inconsapevoli. Le forze dell’ordine mettono in guardia gli utenti, spiegando come vengono sottratti i soldi.

Intesa SanPaolo si prepara ad affrontare la truffa che sta mietendo vittime in questi giorni – Androiditaly.com

La truffa Intesa Sanpaolo, che sta facendo il giro degli smartphone, spinge gli utenti che sono legati al noto istituto bancario verso un rischio importante, decisamente molto grave e che in realtà non è assolutamente da collegare alla nota banca, che con questo non centra nulla. Infatti la truffa che ha coinvolto Intesa Sanpaolo sfrutta il nome della banca, ma è concepita, come è facile immaginare, da alcuni cybercriminali che stanno dietro agli sms truffa.

LEGGI ANCHE: Vuoi contrarre il Covid? in vendita online il kit a soli €33 lo stratagemma di un olandese per il Green Pass

Questi cybercriminali agiscono inviando un messaggio agli utenti, che siano clienti o no, mettendoli nei guai. La truffa consiste  in un sms che vi abbiamo riportato sotto, e che viene spacciato per ufficiale, avvertendo gli individui raggiunti da tale messaggio dell’esistenza di una grossa problematica legata al loro conto corrente. Ovviamente, neanche a dirlo, non c’è niente di vero. È solo un villano tentativo di phishing, puntato a carpire informazioni personali e dati sensibili, come pin e codici personali che attingono al conto, spingendo gli utenti a fornirli loro stessi con l’inganno di una truffa che, se andiamo a guardare bene, non è neanche fatta bene. Il testo è il seguente:

SMS truffa: ecco che cosa viene spedito – Androiditaly.com

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarti che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:CLICCA QUI
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
Effettuare ricariche.
Effettuare pagamenti online o su POS.
Effettuare bonifici bancari”.

LEGGI ANCHE: “Il tuo pacco è stato trattenuto…” Se ti arrivasse questo messaggio attento, è una truffa

Mi raccomando, fate attenzione se ricevete un SMS di questo tipo, anche solo simile. Piuttosto, avvisate la vostra banca se siete insicuri e non sapete come agire.