Ricaricare wireless anche le auto? Volvo ci riesce e porta avanti questa sperimentazione per il futuro

0
76

In Svezia parte una sperimentazione di 3 anni per un nuovo sistema di ricarica delle auto in città fino a 40 kW . Un sistema per eseguire il tutto in modalità wireless è l’obiettivo che si spera di raggiungere a Göteborg. Funzionerà?

volvo marca
Una flotta di taxi elettrici targati Volvo per i test della Svezia. – Androiditaly.com

Tra le strade di Göteborg in Svezia stanno per disperdersi i nuovi modelli Volvo XC40 Recharge per un test che durerà per ben tre anni. Si tratta del banco di prova per la ricarica wireless dei veicoli, in uno scenario dove questa tecnologia si troverà inglobata nell’ambiente cittadino. Queste auto sperimentali saranno sfruttate come taxi del servizio Cabonline, partner del progetto.

Per la ricarica delle Volvo XC40 Recharge saranno utilizzate delle postazioni fornite dalla  Momentum Dynamics. Si tratta di piattaforme incluse nel manto stradale dove il “taxi” dovrà semplicemente posizionarsi sopra. Il tutto parte in automatico con il pad di ricarica, senza che il conducente debba estrarre o collegare spine. Un passo notevole per i trasporti mentre in Italia si discute sugli incentivi.

Il modello Volvo possiede un’unità ricevente interna. Occorrerà allineare bene il veicolo, ma visto il sistema di telecamere in dotazione non sarà difficile. La potenza di ricarica wireless è tarata per i 40 kW, con un tempo necessario quasi pari a quello richiesto con un caricabatterie cablato da 50 kW CC. Le auto usate per il test saranno attive per una media di 12 ore al giorno.

Volvo e Göteborg verso il futuro

goteborg
Con Göteborg Green City Zone si punta al traguardo del 2030. – Androiditaly.com

Assieme all’Olanda, anche la Svezia punta sulle auto elettriche. I test promossi dalla Volvo che stanno prendendo piede a Göteborg non saranno certo gli ultimi del progetto Göteborg Green City Zone. Si tratta solo di una tappa verso l’obiettivo di avere una rete di trasporti priva di emissioni. La scadenza è fissata al 2030.

L’area sperimentale non è estesa a tutto il complesso urbano della città. Si tratta delle zone che comprendono Lindholmen, l’Event District e Forsåke. Il progetto è aperto a qualsiasi compagnia o azienda che presenti un piano di sviluppo sostenibile. L’idea è stata promossa come simbolo dell’impegno della Svezia verso l’Unione Europea nell’ambito della salvaguardia del clima.

In cambio della collaborazione da parte di brand automobilistici o di altri trasporti c’è la messa a disposizione di una città come banco di prova.  Un ottima occasione per accelerare la ricerca tecnologica sui veicoli elettrici e la mobilità condivisa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here