Nuovi incentivi per l’acquisto di un auto elettrica: la proposta del Governo per l’eco

0
63

In Italia, un politico conosciuto e che ha una certa reputazione nel campo in cui opera, ha proposto un nuovo progetto per quanto riguarda la sostenibilità italiana. Scopriamo cosa intende dire con questo.

Nuovi incentivi per l'acquisto di un auto elettrica: la proposta del Governo per l'eco
I veicoli elettrici vengono usati molto spesso poiché riducono l’inquinamento – Androiditaly.com

Tramite la propria pagina Facebook, un deputato del Movimento 5 Stelle, cioè Giuseppe Chiazzese, ha parlato di un progetto volto a migliorare la mobilità sostenibile italiana, argomento che poi verrà discusso in Senato durante la lettura della Legge di bilancio.

LEGGI ANCHE: Canon promuove il suo cashback: fino a €500 se acquisti un modello entro Gennaio 2022

Ma di chi si tratta, innanzitutto? Pariamo di un politico molto attivo in questo scenario, e che si occupa in particolar modo della transizione da motori termici a quelli elettrici. Insieme ai colleghi Luca Sut e Gianni Pietro Girotto, ha voluto mettere a disposizione alcuni bonus per sostenere al meglio gli acquisti dei veicoli con zero emissioni. Macchine che per quanto siano molto interessanti, sono troppo costose da comprare, attualmente, in Italia.

Il denaro stanziato

Nuovi incentivi per l'acquisto di un auto elettrica: la proposta del Governo per l'eco
Con questa iniziativa è probabile che, molte persone, decidano di acquistare più mezzi elettrici – Androiditaly.com

Nel post di Giuseppe Chiazzese, comprendiamo che si tratti di una agevolazione per la possibilità di acquisto di un veicolo elettrico. Sarà concesso grazie ad uno sconto garantito ogni qualvolta che si effettuerà una vendita, e che dovrà essere inserito su tutti i mezzi comprati dai clienti. Ovviamente questo è molto essenziale da sapere visto e considerato che, se non venisse segnalato, i consumatori potrebbero non essere al corrente di questo bonus. Così facendo, invece, le probabilità che le auto elettriche vengano acquistate, come è facile pensare, aumentano.

Inoltre, viene anche espresso il desiderio di riciclare il più possibile le batterie dei veicoli, esattamente come sta facendo Italvolt con i suoi investimenti rivolti alla prima Gigafactory italiana nella produzione e lo stoccaggio di batterie. Questa azienda, in futuro, potrebbe diventare una delle più importanti per quanto riguarda i processi di riciclaggio dei componenti ormai non più utilizzabili.

LEGGI ANCHE: Call Of Duty: Vanguard sta perdendo colpi, e ad ammetterlo sono gli sviluppatori stessi

Al Senato si parlerà pure della possibilità di ottenere un miliardo di euro annuale, per tre anni, destinato al settore delle automotive, nonché una iniziativa di Pichetto Fratin, il Vice-Ministro del Ministero dello Sviluppo. Ma è ancora una situazione incerta dal momento che sarà tutto deciso nella prossima Legge di Bilancio, dunque non ci rimane altro che attendere in sostanza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here