WhatsApp soltanto su smartphone Android introduce un editor foto avanzato: ecco come funziona

0
107

Ed eccolo qui, l’aggiornamento settimanale della nostra app di messaggistica preferita. Vediamo insieme su che cosa si concentra questa volta.

La novità di Whatsapp – Androiditaly.com

WhatsApp, la nostra app di messaggistica più usata e che ormai conosciamo come le nostre tasche, si aggiorna costantemente per rendere l’esperienza utente sempre più sicura e completa di tutte le comodità che può offrire. Dopo aver parlato di Code Verify, vediamo la nuova funzionalità. Nei giorni scorsi sono usciti  interessanti dettagli sul prossimo arrivo dei sondaggi su iOS ed ora troviamo un’altra novità fresca fresca e tenuta nascosta nel codice dell’app Android che riguarda invece la (si spera futura) possibilità di sfocare un’immagine condivisa in chat. Ma a cosa servirebbe? Utile ad esempio per nascondere un numero di telefono o la targa della propria auto, o magari per cancellare il volto di una persona per garantirgli la privacy pur senza rinunciare alla condivisione dell’immagine stessa, o perchè no, alla lista di Amazon che contiene il vostro indirizzo di spedizione . La versione della beta è la 2.22.7.1.

La riprogettazione degli strumenti di disegno su WhatsApp  risale a gennaio scorso, quando sulla versione 2.22.3.5 erano comparsi i primi segni che preannunciavano l’arrivo di una notizia del genere . “Segni” nel vero senso della parola, poiché nella parte bassa della schermata erano stati introdotti tre tratti di penna con cui disegnare. Ora, con l’aggiunta dell’effetto blur, abbiamo un quadro completo. 

QUESTIONI DI PRIVACY

Questioni di privacy sempre più insistenti – Androiditaly.com

“Nella nostra informativa sulla privacy ti forniamo maggiori informazioni su come utilizziamo i tuoi dati. Scopri di più.” Ecco il messaggio di privacy lanciato da Whatsapp.

E cliccando su scopri di più si viene rimandati alla pagina “Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla privacy per i residenti in Europa“. Informativa che è stata modificata l’ultima volta il 22 novembre scorso. Ve lo ricordate tutto il malinteso? Ecco.

“Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla privacy per gli utenti di WhatsApp, in base alle indicazioni della nostra principale autorità di controllo europea per la protezione dei dati, la Commissione Irlandese per la Protezione dei Dati”

WhatsApp mette quindi le mani avanti e assicura che le conversazioni non possono essere né lette né ascoltate perché sonoprotette dalla crittog rafia end-to-end. “Questo aggiornamento non cambia il modo in cui gestiamo il nostro servizio, né le modalità di trattamento, utilizzo e condivisione dei dati con altri, inclusa la nostra società madre Meta“.

Che la sfocatura delle immagini sia solo un altro passo verso la totale privacy che l’applicazione millanta fin dalle origini?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here