Intel Arc Alchemist: presunta data d’uscita e alcune specifiche

0
234

Intel si butta sul mercato del gaming con le nuove GPU dedicate Arc Alchemist. Ecco tutto quello che sappiamo finora.

Intel Arc Alchemist
Intel sta preparando la sua GPU gaming Arc Alchemist – Androiditaly.com

Il momento che sta vivendo l’industria tecnologica non è dei migliori. Da due anni a questa parte, la pandemia da Covid-19 ha fatto sì che le catene logistiche si interrompessero facilmente, rendendo l’approvvigionamento di microchip fondamentali sempre più complicato.

Ne hanno patito le conseguenze tutti, a cominciare da Sony, che ha dovuto rivedere le stime di produzione e distribuzione di PlayStation 5 in giro per il mondo. Il conflitto corrente in Ucraina, poi, di sicuro non aiuta; anzi, sta peggiorando le cose con un impatto molto decisivo.

In questo caos, è già da un po’ di tempo che Intel ha in progetto di salire in cattedra per buttarsi sul mercato del gaming. I primi scorci di questa intenzione si potevano già intravedere nel 2018, quando si iniziò a scoprire l’architettura Xe, dedicata sia al gaming che all’HPC.

Di sicuro, nel percorso di attuazione di questo progetto, una parte rilevante è quella delle GPU integrate. Si è partiti da qui, infatti, per la traslazione delle architetture su schede grafiche dedicate. Per esempio, le iGPU sui processori Core di ultima generazione hanno fornito feedback importanti.

Arc Alchemist è la gaming GPU di Intel pronta a rivaleggiare con NVIDIA e AMD

Il tutto si basa sulla già citata architettura Xe, annunciata come una delle più versatili in circolazione. In questo modo, infatti, si dispone di un’architettura base per qualsiasi funzionalità, dall’HPC al cloud, fino ai laptop e desktop per il gaming. Ma esploriamo quello che sappiamo sulla nuova GPU gaming.

Intel Arc Alchemist si baserà sul nodo produttivo a 6 nm TSMC, disponibile sia per laptop che per desktop. L’architettura gerarchica sarà quella Xe-HPG che, come detto, si basa sul Core Xe. Un Render Slice sarà composto da 4 Core Xe, a loro volta composti da 16 motori vettoriali a 256 bit, 16 a matrice a 1024 bit e un’unità per il ray-tracing.

La memoria sarà composta da un BUS a 256 bit, mentre la VRAM con ogni probabilità sarà una GDDR6 da 16 Gbps e 16 GB di capacità massima. Non si sa ancora se le varianti saranno quattro o cinque. Parlando di velocità, il modello top di gamma DG2-512EU avrà prestazioni compatibili con GeForce GTX 3070.

Come detto, quindi, sarà supportata la tecnologia ray-tracing, ma si avrà anche la disponibilità della tecnologia di Super Sampling Intel XeSS. Nulla si può sapere sulla data di uscita, mentre il prezzo potrebbe andare dai 200 $ nella fascia media, fino ai 529 $ per la versione top di gamma.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here