Xiaomi presenta il proiettore a triplo laser con tiro ultra-corto e tecnologia LCoS, una cosa davvero incredibile

0
207

Xiaomi si è preparata a lanciare sul mercato cinese un nuovo proiettore incredibile, e che magari potrebbe interessarci per via delle caratteristiche uniche che ha da offrire. Ma quali sono le sue specifiche, e come mai dovrebbe essere così tanto interessante ai nostri occhi?

Xiaomi presentata il proiettore a triplo laser con tiro ultra-corto e tecnologia LCoS, una cosa davvero incredibile
Come possiamo vedere in questa immagine, il proiettore non è poi così grande – Androiditaly.com

Il nuovo modello di proiettore di Xiaomi, e che prende il nome di Full Color Laser Cinema, si inserisce perfettamente all’interno della gamma caratterizzata da un’ottica a tiro ultra-corto, ossia quella particolare tipologia che consente di posizionare i prodotti a ridosso dello schermo. Ciò che lo rende decisamente migliore come dispositivo rispetto a tanti altri, in questo caso, è sia la tecnologia di base come anche il sistema di illuminamento.

Fa uso delle funzionalità LCoS, acronimo di Liquid Crystal on Silicon, cioè una soluzione che troviamo da tempo sui proiettori JVC e su tutti i Sony praticamente. Sono in grado di offrire un rapporto di contrasto più elevato con un risultato che dipende interamente anche dal tipo di matrici utilizzate; quali sono le altre peculiarità che possono convincerci a comprare il prodotto?

Specifiche e costo

Xiaomi presentata il proiettore a triplo laser con tiro ultra-corto e tecnologia LCoS, una cosa davvero incredibile
Acquistarlo, considerando il prezzo modesto, potrebbe essere una buona idea – Androiditaly.com

Oltre a trovare una matrice da 0,37″ con risoluzione Full HD, l’ottica – con un rapporto di tiro di 0,25:1 – permette di proiettare su schermo con dimensioni comprese tra 60″ e 150″. La sorgente di luce è costituita da un Laser RGB, ovvero una tripla fonte che assicura una luminosità massima di 1.400 ANSI lumen. Tra l’altro, per riuscire ad ottimizzare le prestazioni, la stessa Xiaomi consiglia di non abbinare schermi con la massima diagonale possibile.

Per quanto riguarda l’audio possiamo riprodurlo tramite il sistema integrato, in cui sono presenti un paio di speaker full range e 2 tweeter, insieme alla compatibilità con il DTS-HD e la certificazione Dolby Audio. L’elaborazione delle immagini è effettuabile per via fella tecnologia AiPQ provvista di algoritmi sviluppati per migliorare il movimento tramite MEMC, acronimo di Motion Estimation Motion Compensation, eseguire l’upscaling, incrementare il livello di dettaglio, riconoscere il tipo di scena e preservare il naturale tono della pelle.

Troviamo anche le classiche funzionalità interne, come un SoC Amlogic T982 basato su una CPU Quad-Core su architettura ARM Cortex-A55, 2 GB di RAM DDR4 e 16 GB di memoria integrata. Le connessioni disponibili sono i tre ingressi HDMI, uno con ARC, una porta USB-A 3.0, un’uscita audio analogica su jack da 3,5 millimetri, un’altra digitale ottica, una porta Ethernet e il Wi-Fi 802.11ac dual-band. Potremo acquistarlo a circa 1,050 euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here