DVB-T2 ecco ii problemi più comuni col passaggio al nuovo standard e come risolverli

0
42

Lo switch off del vecchio segnale prosegue inarrestabile nel fitto cronoprogramma che ci porta nell’era del DVB-T2

tv digitale 18042022 - Androiditaly.com
Con l’avvicinarsi del progressivo passaggio al tv nuovo sistema di ricezione dei canali si fanno sempre più frequenti le segnalazioni degli utenti che inciampano in problematiche diffuse e comuni – Androiditaly.com

DVB-T2

Il cambio al nuovo segnale è una realtà sviluppata e implementata in molte regioni del nostro Paese. Eppur nonostante fosse da tempo stata annunciata dai media e delle agenzie di comunicazione governative non si sta rivelando un’attività del tutto indolore.

A segnalare come lo switch off e il passaggio al nuovo digitale terrestre DVB-T2 si sia messo di traverso a molti utenti sono gli stessi cittadini, che improvvisamente si sono trovati progressivamente estromessi dalla visione delle loro trasmissioni preferite.

Complice un patrimonio tecnologico un po’ vetusto, oltre ad una scarsa digitalizzazione della popolazione, ed infine la necessità di aggiornare i sistemi di ricezione del segnale.

Le criticità registrate più frequenti che stanno sperimentando i telespettatori e quali possono essere gli approcci alla risoluzione

digitale 18042022 - Androiditaly.com
Tra le situazioni più comuni nelle quali potremo incappare troviamo una scarsa capacità degli apparecchi che si occupano di captare il segnale del DVB-T2. In questi casi è necessario valutare azioni successive che potrebbero richiedere la presenza di un tecnico specializzato – Androiditaly.com

Andiamo quindi a scandagliare le principali dinamiche nelle quali si stanno imbattendo molti utenti.

La prima difficoltà riscontrata è appunto legata all’impossibilità di vedere i canali. Ciò accade perché la TV piuttosto che il decoder impiegati non sono in grado di codificare il segnale MPEG-4 attivato l’ 8 Marzo. Una soluzione in questi casi, tuttavia c’è. Sarà semplicemente necessario abituarsi a consultare i canali cambiano le nostre abitudini. Ad esempio, la visione di RAI 1, anziché il tasto uno del telecomando, corrisponderà al 501, ovvero la versione HD del canale, e così via in progressione per tutti gli altri.

Ci sono condizioni però che non possono essere risolte con questa tipologia di accorgimenti, e che invece richiedono la presenza di un tecnico specializzato. Qualora infatti, nonostante il tentativo precedente andasse a vuoto, la problematica continuasse a persistere potrebbe trattarsi di scarsa ricezione del segnale.

In questo caso dovremo agire direttamente sulla capacità del nostro apparecchio ricevente, l’antenna. E’ questa la condizione nella quale è il caso di richiedere un intervento, che ci consentirà di capire come procedere al meglio per recuperare i diritto di tornare a guardare le nostre trasmissioni preferite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here