Problemi con WhatsApp? Scopri chi ti ha bloccato con questo metodo

0
38

Quando si usano servizi di messaggistica come WhatsApp le chat sono molte e non si riceve alcuna notifica in caso qualcuno ci blocchi. In caso di dubbio però esiste un sistema molto semplice per scoprire la scomoda verità.

whatsapp
Esser bloccati su WhatsApp può ferire, ma almeno esiste un modo per scoprirlo. – Androiditaly.com

Contatti molesti che non smettono di scrivere, vecchie frequentazioni…prima o poi tutti si ritrovano a bloccare un numero su WhatsApp. Allo stesso modo a chiunque può capitare di finire in questa “lista nera” senza saperlo e quindi ignorare il segnale di un qualche problema. Anche perché non esiste alcuna notifica proprio per tutelare le due parti. Non ferire il bersaglio e non esporre chi lo fa.

Tra i vari stratagemmi legati a questa applicazione esiste anche un trucco per scoprire subito se qualcuno ci abbia bloccato. Ovviamente i primi dubbi sorgono quando un messaggio da giorni risulta solo inviato e mai consegnato. Prima di creare teorie però conviene essere certi che invece non siano sorti altri problemi.

Altri indizi sono racchiusi nella foto del contatto, non più visibile, e nella mancanza dell’orario con l’ultimo accesso che compare sul contatto. Anche qui però potrebbe trattarsi di una semplice variazione delle impostazioni sulla privacy. Come andare davvero a colpo sicuro senza girare a vuoto?

Le chiamate rivelatorie

chiamata
Utilizzando la chiamata WhatsApp si possono scoprire i contatti bloccati. – Androiditaly.com

Per andare dritti al punto esiste un sistema rapidissimo e infallibile, ossia usare le chiamate. Premendo sul simbolo della cornetta basta aspettare un attimo e vedere se la chiamata parte oppure se l’applicazione la interrompe prima che inizi a squillare. Nessuna possibilità di contatto né per messaggio né per telefonata, come previsto quando un contatto si blocca dalla Rubrica.

Se invece si vuole evitare di generare equivoci con una chiamata a sorpresa c’è anche un modo che sfrutta i Gruppi. Infatti se si prova ad aggiungere un contatto da cui si è stati bloccati ad un gruppo comparirà una scritta inequivocabile. Vale a dire “Non sei autorizzato ad aggiungere questo contatto”. L’efficacia di questo sistema è garantita al 100% e sì, in tal caso si è davvero stati bloccati.

Nulla succede invece nel caso in cui si sia già all’interno dello stesso gruppo, poiché si possono comunque leggere i messaggi che si inviano nella chat. Quindi se dovesse esserci necessità di contatto non tutti i ponti risultano tagliati, se non altro. Più che bloccare in genere si tende però a silenziare le chat o ad archiviarle.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here