L’elettricità costa troppo in bolletta ed è colpa di questi elettrodomestici, come risparmiare di più?

0
114

Il rincaro delle bollette sta colpendo tantissimi italiani, che sono sorpresi nel vedere di quanto siano aumentate in maniera sproporzionata. Bisogna quindi correre ai ripari, e cercare di contenere quei consumi che vanno ad aumentarle. Come fare, quindi, per ridurre i consumi?

Risparmio elettricità
Per risparmiare, non è necessario staccare la corrente elettrica – androiditaly.com

Un aumento eccessivo, perché?

Negli ultimi tempi, la fatturazione in bolletta è aumentata in maniera spropositata. Per quanto riguarda il gas, è noto che la causa sia, in quest’ultimo anno, il conflitto tra Russia ed Ucraina.

Infatti, la prima risultava essere il maggior fornitore per l’Europa. Nei commerci internazionali, il 70% del gas esportato dalla Russia è destinato a noi, in particolare ad Italia e Germania. Come mai, invece, anche l’elettricità è aumentata così tanto? Questo fatto, alla fine dei conti, è direttamente legato alla maggiorazione del costo del gas.

Infatti, molti utenti, visto cosa sta accadendo, hanno preferito orientarsi sull’utilizzo di dispositivi elettrici. Ne consegue un aumento spropositato della domanda di fornitura, ed è possibile che questa situazione perduri anche fino al 2023.

Risparmiare è possibile?

Con i dovuti accorgimenti, si possono ridurre le fatturazioni per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica. Facendo attenzione all’utilizzo di determinati elettrodomestici, è possibile risparmiare. E quelli a cui bisogna stare attenti sono i più impensabili.

In molti stanno additando quegli elettrodomestici che più spesso vengono utilizzati in estate, come il climatizzatore. È invece sorprendente sapere che quest’ultimo è, nella classifica di quelli a più alto consumo, soltanto fra gli ultimi.

Bollette salate
Le bollette sono sempre più salate, quali sono gli elettrodomestici che consumano di più? – androiditaly.com

Ovviamente, per poter contenere i costi di consumo bisogna effettuare piccole accortezze nella vita di tutti i giorni. Però, sapere quali sono quegli elettrodomestici che utilizzano più energia elettrica può essere un grande aiuto.

Elettrodomestici in casa, i più esosi

In termini di consumi, contrariamente a quanto si pensa, fra gli ultimi della lista sono presenti i grandi della cucina ed il climatizzatore. Infatti lavastoviglie e frigorifero, assieme alla lavatrice, solitamente appartengono ad una classe energetica a basso consumo. Con una buona manutenzione, inoltre, è possibile ridurre il consumo di tutti questi dispositivi.

Tra quelli che consumano più energia, sono presenti l’asciugacapelli ed il bollitore elettrico. Questi due elettrodomestici, infatti, possono arrivare a consumare anche 16KWh. Fortunatamente ora le temperature estive ne permettono un uso limitato, ma anche in inverno bisognerà stare attenti nel loro utilizzo.

A questi, inoltre, si aggiunge anche la friggitrice ad aria, uno strumento utilissimo in cucina, un po’ meno per un risparmio oculato. Poiché, però, il suo utilizzo non richiede così tanto tempo, non bisogna necessariamente tenerla “a far polvere”.

Tra gli elettrodomestici più dispendiosi, invece, ne troviamo uno prettamente invernale, e questo è un serio problema. Una stufa elettrica, infatti, consuma tantissimo, e con l’arrivo della stagione fredda si dovrà valutare se riscaldarsi tramite l’utilizzo del gas o questo elettrodomestico. Entrambe le soluzioni, però, risultano particolarmente dispendiose.

Fonte

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here