Zuckerberg annuncia il primo visore per entrare nel Metaverso, chi potrà accedere alla VR?

0
116

Il visore di Meta per la realtà virtuale debutterà ad ottobre come confermato da Mark Zuckenberg in persona. Il CEO della società appare emozionato per il modello della generazione successiva a Oculus 2, che si preannuncia molto più sofisticato.

disegno di un visore vr
L’erede del visore di Meta prevederà le funzionalità di eye-tracking e face-tracking. – Androiditaly.com

Una puntata del Podcast The Joe Rogan Experience ha fatto la felicità degli utenti del Metaverso che erano in ascolto su Spotify. Nel corso di un’intervista infatti Mark Zuckenberg ha voluto rassicurare il popolo del mondo virtuale sull’arrivo di un nuovo visore VR per ottobre. IL CEO di Meta ha fornito tale dichiarazione martedì 23 agosto e i dettagli che ha aggiunto sono molto interessanti.

In particolare pare che nel nuovo modello saranno incorporati i processi di monitoraggio oculare (eye tracking) e di face-tracking. Il primo consentirà di monitorare i movimenti dell’occhio per seguire la direzione in cui sta guardando l’utilizzatore del visore. Il secondo invece permetterà di riprodurre le espressioni facciali in tempo reale sul personaggio virtuale. L’aspetto sociale dell’avatar risulterò quindi sempre più curato all’interno del Metaverso perché potrà utilizzare anche la comunicazione non verbale.

La domanda che rimane è come si chiamerà questo prodigioso nuovo visore, che ormai dovrebbe palesarsi fra meno di due mesi. Secondo alcuni il modello potrebbe essere lanciato con il nome Meta Quest Pro ma per ora viene indicato come Project Cambria. Il suo esordio dovrebbe coincidere con un altro appuntamento importante per Meta.

Il nuovo visore alla conferenza

oculus 2 visore
L’erede del visore di Meta si concederà alla vista in occasione della conferenza Connect. – Androiditaly.com

L’emergente concorrenza rappresentata da Apple non può che aver motivato ancora di più Meta per restare al passo e anzi battere sul tempo l’azienda di Cupertino. Tanto che Project Calabria non dovrebbe essere un progetto a sé stante bensì l’apripista per una nuova serie di visori VR.

L’erede di Oculus 2 dovrebbe arrivare con un prezzo iniziale di circa 449 euro. Oltre alla realtà virtuale dovrebbe poter sfruttare una modalità passthrough per poter supportare anche l’Augmented Reality (AR). Questo in aggiunta all’alta risoluzione e alla riproduzione delle espressioni facciali ne farebbe un dispositivo unico sul mercato.

L’occasione per presentarlo ufficialmente sarà la conferenza Connect 2022. Durante la stessa occasione lo scorso anno Zuckenberg aveva definitivamente ribattezzato Meta il suo brand. Un gesto che ha potuto sottolineare come il focus della società fosse ormai incentrato sulla realtà virtuale e i suoi sviluppi, non più sull’aspetto dei social network.

 

🔴 FONTI: www.ansa.it